• 8 Dicembre 2022
  •  

L’istituto “Segni” di Ozieri aderisce anche quest’anno a “Io leggo perché”

Libri Editori sardi
Dal 5 al 13 novembre chi vorrà potrà donare uno o più libri alle biblioteche scolastiche.

Anche quest’anno l’Istituto di Istruzione Superiore “A. Segni” di Ozieri ha aderito a #Ioleggoperché, organizzata su tutto il territorio nazionale dall’Associazione Italiana Editori e sostenuta dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali e per il Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Il successo ottenuto negli anni passati che ha permesso di implementare ed arricchire le biblioteche dei diversi indirizzi ha spinto l’Istituto ad aderire ancora una volta alla campagna che si pone come la più grande raccolta di libri finalizzata alla promozione della lettura attraverso l’arricchimento del patrimonio librario a disposizione degli studenti.

Muscas con Foto 1

Da domani e sino al 13 novembre chi vorrà donare uno o più libri potrà farlo recandosi ad Ozieri nella libreria Massimo Bellu sotto i portici dell’Orto del Conte e nella libreria “Booklet” di Mario Borghi in piazza Carlo Alberto, ad Olbia nella libreria Per filo e Per segno in via Veronese 93, a Sassari nelle Messaggerie Sarde in piazza Castello e da Max 88 in via Asproni 26b, a Bono nell’edicola di Salvatore Patrizio Usai in corso Angioy 67, a Nuoro nella libreria Novecento in via Manzoni 26b e a Macomer nella libreria Verbavoglio in corso Umberto 35.

Al momento dell’acquisto, che comunque potrà essere effettuato anche dopo le date indicate dall’iniziativa dell’AIE, si potrà decidere se consegnare il libro direttamente o segnalare al rivenditore a quale biblioteca dell’Istituto “Segni” dovrà essere recapitato tra quelle del Classico-Scienze Umane o Scientifico di Ozieri, lo Scientifico di Pozzomaggiore o quello di Bono.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Telegram