• 3 Luglio 2022
  •  

Li Gioi (M5s) chiede un Consiglio regionale straordinario contro invasione pale eoliche

Roberto Li Gioi (M5s)
La proposta del Movimento in Conferenza di capigruppo.

«La voce della Sardegna deve farsi sentire in modo corale e unitario per dire no alla distesa sconfinata di pale eoliche sul mare davanti a Olbia, Loiri Porto San Paolo, Golfo Aranci, La Maddalena, Arzachena, Palau, Siniscola, Posada, San Teodoro. Non possiamo in alcun modo accettare passivamente che sulla Sardegna venga calata dall’alto l’ennesima servitù senza alcun beneficio per i sardi».

Lo ha detto il consigliere del M5s Roberto li Gioi che oggi in conferenza di capigruppo chiederà al Presidente del Consiglio Michele Pais di convocare una seduta di Consiglio regionale straordinaria e urgente per dare seguito alle mozioni presentate da maggioranza e opposizione al fine di impedire la realizzazione dei progetti già presentati alla Capitaneria di Porto.

«La Sardegna – continua Li Gioi –storicamente è stata sempre depredata delle proprie risorse a vantaggio esclusivo di altri. Stavolta vogliono sfruttare il nostro vento deturpando irrimediabilmente il nostro mare e il nostro paesaggio riconosciuti come unici al mondo. Abbiamo tempo fino al 30 giugno per presentare istanze e opposizioni che possano impedire questo scempio».

«Dobbiamo portare in Aula le rimostranze dei cittadini sardi ancora una volta si trovano vessati da decisioni calate dall’alto che tra l’altro non porteranno alcuna ricaduta positiva per la Sardegna che è notoriamente già completamente autosufficiente sotto il profilo dell’approvvigionamento energetico», conclude il consigliere.

Leggi anche: Parco eolico Olbia-Siniscola, il Centrosinistra chiede a Solinas il blocco del progetto

nuvustudio