• 2 Giugno 2023
  •  

Al Marino di Alghero attivati 14 nuovi posti letto di riabilitazione intensiva

Ospedale Marino Alghero
Il direttore Silvano Camerada: «Per noi è un’occasione per affermare la centralità della nostra struttura».

Ulteriori 14 posti letto dedicati alla riabilitazione intensiva sono stati attivati nei giorni scorsi all’ospedale Marino di Alghero. Un potenziamento che amplia l’offerta assistenziale indirizzata al recupero di disabilità importanti e che richiedono una sorveglianza medico-infermieristica nell’arco delle 24 ore. I nuovi posti letto si sommano ai 10 già in funzione con le stesse caratteristiche.

«Per noi è un’occasione per affermare la centralità della nostra struttura – afferma il direttore Silvano Camerada – anche perché le richieste per questo tipo di patologie sono davvero tante».

«Incrementare il numero di posti letto – sottolinea Camerada –, significa poter accogliere nel minor tempo possibile i pazienti e accorciare i tempi di attesa di quelli che, ricoverati nei reparti per acuti dell’ospedale di Sassari, come la Neurochirurgia, la Medicina e la Stroke unit, devono essere trasferiti per iniziare le terapie riabilitative».

«La nostra azione è quella di aumentare l’offerta di prestazioni sanitarie, attraverso un processo sinergico di inserimento nelle attività di secondo e terzo livello garantite all’interno dell’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari», evidenzia invece il direttore generale dell’Aou di Sassari, Antonio Lorenzo Spano.

Ecco, allora, che l’incremento di posti per la Riabilitazione va proprio in questa direzione. «L’ospedale Marino di Alghero, all’interno dei progetti di miglioramento intrapresi dall’Aou di Sassari, gioca un ruolo importante per l’area di Alghero e, in particolare, per l’offerta assistenziale garantita dall’Aou quale Hub e Dea di secondo livello, su tutto il centro nord Sardegna», conclude Spano.

Leggi altre notizie su Logudorolive.it