• 4 Dicembre 2021
  •  

Ozieri, Giordano e Balata alla guida della Commissione speciale Covid

Commissione speciale Covid: Davide Giordano e Bianca Maria Balata

Attivato uno sportello telematico a disposizione dei cittadini per potersi interfacciare con il nuovo organismo comunale, nato per dare risposte alla crisi socio-economica e sanitaria causata dalla pandemia.

OZIERI. Ieri si è insediata ufficialmente in Comune la Commissione speciale Covid, durante la quale sono stati eletti come presidente e vice presidente rispettivamente i consiglieri Davide Giordano (Comune Obiettivo) e Bianca Maria Balata (Progetto Ozieri). Alla riunione hanno partecipato però solo due schieramenti consiliari su tre: il gruppo di maggioranza Comune Obiettivo e quello di opposizione Progetto Ozieri. Prospettive per Ozieri invece ha preferito tirarsi fuori perché non in sintonia con l’indirizzo multidisciplinare che si è voluto dare al nuovo organismo.

La Commissione speciale Covid, nata dopo il parere favorevole del Consiglio Comunale palesato nella seduta del 18 febbraio scorso, è stata istituita con l’obiettivo di sostenere in ogni settore, da quello socio-economico a quello sanitario, la comunità colpita dagli effetti negativi sopraggiunti a seguito della pandemia.

«La Commissione – chiosano infatti Giordano e Balata – avrà carattere straordinario sia nelle modalità lavorative che negli ambiti in cui opererà, che copriranno i settori sanità e salute, attività economiche e lavoro, nonché il vastissimo campo delle politiche sociali».

Alla luce della grave congiuntura che vive oggi Ozieri, da parte di tutti i Consiglieri coinvolti nel nuovo organismo è stata sottolineata la necessità di svincolare il lavoro della Commissione da qualunque appartenenza ideologica.

Giovanni Pala

«Siamo ben coscienti – sottolineano – che la gravità della situazione in atto non può lasciare spazio ad inutili polemiche ma, al contrario, richiede un impegno straordinario in termini di lavoro, proposte e ascolto».

Pertanto, il lavoro della Commissione Covid si giocherà su più tavoli, ma sempre orientato a cercare una sintesi condivisa, indirizzata a coniugare «proposte e programmazione». Il tutto all’interno di un percorso inclusivo di forze, idee e iniziative, affinché i cittadini siano pienamente e concretamente «sostenuti in questo momento così difficile».

Su questa linea «saranno promossi processi partecipativi – spiegano i consiglieri –, avviando immediatamente una fase di ascolto delle richieste provenienti dai cittadini, dai vari rappresentanti che animano la nostra Città, le società sportive, gli Istituti scolastici, le rappresentanze giovanili, le associazioni di categoria, di volontariato, gli imprenditori locali, le organizzazioni sindacali e la Chiesa». Particolare attenzione sarà riservata «verso i partenariati strategici tra associazioni di volontariato, società sportive ed enti pubblici, volti a programmare iniziative di inclusione e socializzazione».

Dal sunto di questa complessa attività, il compito della Commissione sarà poi quello di elaborare strategie e iniziative a sostegno degli ambiti più colpiti, ma anche promuovere attività informative di sensibilizzazione e prevenzione.

La Commissione speciale Covid, per dare un maggiore impulso all’iniziativa, ha inoltre attivato uno sportello telematico a disposizione di chiunque abbia necessità di interfacciarsi con essa. Sarà possibile infatti inviare segnalazioni, suggerimenti, richieste e qualunque necessità dettata dall’emergenza Covid alla mail commissione.covid@comune.ozieri.ss.it

Nella foto: i consiglieri Bianca Maria Balata e Davide Giordano