• 19 Maggio 2024
  •  

Ozieri. La vita di Enzo di Svevia, lezione all’Ute dell’archeologo Giovanni Frau

Centro culturale San Francesco

OZIERI | 9 aprile 2024. Un viaggio nel passato medievale sarà il filo conduttore della lezione che si svolgerà all’Università delle Tre Età domani mercoledì 10 aprile alle ore 17 nell’aula magna del Centro della Cultura di San Francesco. L’archeologo Giovanni Frau presenterà una coinvolgente trattazione sulla vita di Enzo di Svevia, conosciuto anche come Enzio. Nato nel 1220 dalla relazione tra Federico II e Adelheid von Urslingen, nobildonna di origine germanica, Enzo è stato un personaggio poliedrico e affascinante, a tratti rassomigliante al temperamento del padre naturale e anche nelle sembianze, che ha lasciato un segno importante nella storia della Sardegna medievale.

Bello nei tratti, è stato raffigurato come “Il Falconello” per la sua grazia, il suo valore e la sua passione per la lettura, lo sport, la caccia con il falco, la poesia e il gentil sesso. Coraggioso condottiero, ma sfortunato, il suo contributo alla storia della Sardegna è stato di grande rilevanza. Prenderà in moglie, a soli 18 anni, Adelasia Lacon de Thori, principessa dei Giudicati di Torres e di Gallura, vedova del re di Gallura Ubaldo Visconti scomparso prematuramente, e più grande di Enzo di circa quindici anni.

Il territorio di Ozieri faceva parte del giudicato di Torres nel XIII secolo. Dopo l’uccisione dell’erede al trono Barisone III di Torres Lacon de Thori in un attentato, la Sardegna si trovò immersa in un periodo ricco di intrighi e tensioni politiche. Si attribuisce la colpa della morte di Barisone III allo zio Orzocco de Serra, il quale avrebbe introdotto nuove tasse scatenando il malcontento popolare. Le fazioni pisane e genovesi erano coinvolte in conflitti che influenzarono gli eventi in Sardegna. Adelasia, sorella di Barisone III, gli succedette al trono, divenendo Giudicessa di Torres e, attraverso il suo matrimonio con Ubaldo Visconti, si aprirono nuove dinamiche politiche nella regione. Diverse fazioni, tra cui il papato e Genova, influenzarono la successione nel Giudicato turritano. Adelasia, avendo perso il fratello Barisone III, divenne oggetto di strategie matrimoniali per il controllo del Logudoro.

La conferenza offrirà uno sguardo approfondito sulla storia di Enzo di Svevia e sul contesto politico della Sardegna medievale, svelando intrighi, lotte di potere e strategie matrimoniali che hanno plasmato il destino di questa affascinante Regione-Stato e del territorio di Ozieri.

Alle 16 l’assemblea dei soci è convocata per approvare il bilancio consuntivo dell’anno 2023 e per l’approvazione del bilancio di previsione per l’anno 2024.

Maria Bonaria Mereu

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.