• 3 Luglio 2022
  •  

Polizia di Stato, Massimiliano Pala riconfermato segretario generale del Siulp provinciale di Sassari

Massimiliano Pala Siulp

OLBIA. Massimiliano Pala è stato riconfermato per acclamazione alla guida della Segreteria generale provinciale di Sassari del Siulp (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia) durante il 9° Congresso provinciale svoltosi nella mattinata del 9 giugno scorso nell’Hotel Felix di Olbia.
Il Segretario nella sua relazione ha affrontato diverse tematiche, in particolare sulla generale carenza di personale negli Uffici della Polizia di Stato.

«Il Siulp a tutti i livelli – ha affermato Pala – ha il dovere di impegnarsi per la tutela del sistema sicurezza per far si che il binomio inscindibile che caratterizza l’odierno consesso, viaggi su due binari coincidenti, giacché il quadro che si prospetta nel futuro a breve/medio termine suscita in me notevoli perplessità».

«Il punto focale, per quanto mi concerne – ha sottolineato –, è la voragine negli organici che si va delineando è che deve destare in noi tutti un’attenta riflessione, perché corriamo il rischio di vedere saltare tutto il banco».

«Nei prossimi anni, entro il 2030 – ha spiegato il Segretario –, si prevede che lasceranno il servizio attivo all’incirca 40mila operatori di Polizia: per intenderci tutte quelle poliziotte e quei poliziotti arruolati negli anni ’80 e ’90 e che nel giro di poco tempo raggiungeranno l’agognata quiescenza».

nuvustudio

«Oggi, che il mondo sta cambiando in maniera vertiginosa – ha proseguito Massimiliano Pala –, non esiste ancora un piano elaborato per riuscire a ripianare l’organico» e attutire «la perdita di esperienze professionali ricchissime per l’apparato sicurezza…”.

Sempre con riferimento alla carenza di personale, il riconfermato Segretario ha toccato il sentito problema a livello provinciale.

«A questo scenario generale noi dobbiamo aggiungere la realtà che caratterizza la nostra provincia di Sassari, ove ci sono Uffici ridotti ai minimi termini, importanti Commissariati dove non riusciamo a mettere su un equipaggio della Squadra Volante in orari serali/notturni: penso per esempio a quello di Porto Cervo».

«Sia la Questura, ma in particolare gli Uffici periferici, vanno adeguatamente potenziati. Vi sono, come detto – ha osservato Pala –, Commissariati di Pubblica Sicurezza sotto le 20 unità o poco più. Quello di Olbia, elevato a rango Dirigenziale, è una vera e propria presa farsa se consideriamo che lo schema di decreto ha previsto una pianta organica inferiore a quella attuale, ossia con sole 59 unità.

Da qui la considerazione del Segretario: «Se ragioniamo che a Olbia l’Arma dei Carabinieri, il cui presidio già da tempo è stato elevato a Reparto Territoriale, dispone sul territorio di circa 90 unità, che la Guardia di Finanza, presidio anch’esso in ambito locale elevato a Comando Gruppo, consta di circa 70 unità, si capisce bene che, a livello centrale, tale scelta, nel breve e medio termine, va necessariamente rielaborata per quelle che sono le reali esigenze di questo territorio».

«Dobbiamo anche capire – ha concluso Massimiliano Pala – il futuro di determinati Uffici, quale il Posto Fisso di Polizia di Palau». Per il Segretario è infatti «inaccettabile subire ulteriori altri tagli come ad esempio è accaduto all’ormai ex distaccamento Polizia Stradale di Ozieri, che era strategicamente collocato più o meno in maniera equidistante dalle Città di Sassari e Olbia».

Al termine del Congresso Provinciale, sempre nel corso della mattinata si è celebrato, in seno al 9° Congresso Regionale, il Convegno dal titolo “Sviluppo Economico e Sicurezza. Un binomio inscindibile” alla presenza di numerosi ospiti e autorità, tra cui il Segretario Nazionale del SIULP Felice Romano, la Prefetta di Sassari Paola Dessì, i Questori di Sassari Claudio Sanfilippo, di Nuoro Alfonso Polverino e di Oristano Giuseppe Giardina. E poi ancora il segretario regionale della CISL Gavino Carta, il direttore di Confindustria centro-nord Sardegna Giansimone Masia, e gli altri 3 segretari provinciali del SIULP in Sardegna.

Al termine del Congresso Regionale, conclusosi nel tardo pomeriggio, è stato eletto Segretario generale regionale Giuseppe Caracciolo, già segretario provinciale del SIULP di Oristano, che si è avvicendato con il segretario generale regionale Salvatore Deidda.