• 29 Settembre 2022
  •  

A Sassari brilla la stella di Ilaria Azzena, fenomeno del calcio femminile

Ilaria Azzena

SASSARI. Ilaria Azzena, classe 2008, con un pallone tra i piedi fa quello che vuole. Un fenomeno, si dice a Sassari e non solo. C’è chi l’ha vista per la prima volta sei anni fa ed è rimasto folgorato e senza parole. Giocava nella categoria Micro contro i maschietti di pari età e quelli del 2007. Fece una valanga di goal e letteralmente impazzire gli avversari e il pubblico, che si è subito innamorato di un talento così chiaro, puro e cristallino, impossibile da non notare.

Cresciuta correndo in un piccolo campetto in terra battuta, in quel di Caniga, si è appassionata al gioco del calcio grazie al padre Vanni, imprenditore e genitore esemplare, che le ha trasmesso la passione non solo per lo sport, ma anche per la vita.
Oggi ha 14 anni, dovrebbe giocare nella categoria Esordienti, ma è già in pianta stabile nella Primavera della FC Sassari Torres Femminile. Avrebbe già potuto esordire in serie B, ma il regolamento non lo consente.

Muscas con Foto 1

È una fase storica importante per il calcio femminile, un movimento che è cresciuto tantissimo: un quarto di finale ai mondiali; fase finale agli Europei che si stanno disputando in questi giorni in Inghilterra; riconoscimento del professionismo anche per le ragazze.

Pertanto, l’augurio di tutta Sassari e della Sardegna intera è quello di vedere in un futuro non molto lontano la piccola Ilaria mettere in mostra tutto il suo talento nei grandi stadi italiani, europei e mondiali. «Insegui il tuo sogno senza paura, tutti sperano e sono sicuri che raggiungerai questo traguardo, e arriverà il giorno in cui potrai dedicare il tuo primo goal in serie A a chi da lassù non ha mai smesso di guardati, seguirti e fare il tifo per te».

Come dice il suo mister Gigi Casu: «Non ho mai visto nulla di simile alla sua età».

Pasquale Demurtas

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it