• 24 Luglio 2024
  •  

Sassari, controlli nelle sale Video lottery: comminate 27 sanzioni dalla Polizia Locale

Slot Machine
Controllate 70 attività. L’obiettivo delle verifiche è assicurare in particolare la sicurezza e la salute dei minori e impedire che possano accedere liberamente e inconsapevolmente a questa forma di gioco.

SASSARI. Settanta attività controllate e 27 sanzioni comminate. Giro di vite della Polizia Locale di Sassari, impegnata da alcune settimane ad esaminare tutte le sale Video lottery (meglio note come Vlt) presenti nel territorio per assicurare il rispetto delle norme nazionali, regionali e comunali in materia. Dei 70 locali controllati, in 8 non era stata attivata alcuna forma di vigilanza per impedire l’accesso ai minori. Gli agenti hanno rilevato inoltre che 15 attività tenevano i videoterminali di gioco in funzione negli orari in cui vige il divieto e in 4 non era esposto al pubblico alcun cartello con gli orari di apertura e funzionamento delle attività.

L’impegno della Polizia Locale in questa direzione punta dunque ad arginare il fenomeno della ludopatia, e in particolare a preservare la sicurezza e la salute dei minori e a impedire che questi ultimi possano accedere liberamente e inconsapevolmente a questa forma di gioco.

Agenzia Funebre Franco Mu

Per contrastare i rischi di esposizione delle persone più fragili al gioco, la Regione Sardegna dal 2019 vieta l’apertura di sale da gioco, sia tradizionali sia Video lottery terminal, e di spazi per il gioco, sia la nuova installazione di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito, in locali che si trovino entro 500 metri da istituti scolastici di ogni ordine e grado, luoghi di culto, impianti sportivi, strutture residenziali o semi residenziali operanti in ambito sanitario o sociosanitario, strutture ricettive per categorie protette, luoghi di aggregazione giovanile e oratori. Sono inoltre indicate fasce orarie di apertura.

Il volume di denaro giocato nel territorio nazionale nel 2019 è aumentato del 3,5% rispetto all’anno precedente, attestandosi sul valore di 110 miliardi e 540 milioni di euro. Per quanto riguarda il dato della Sardegna, nel triennio compreso tra il 2017 ed il 2019 l’ammontare complessivo delle puntate su rete fisica effettuate dalla collettività dei giocatori è in media di 1 miliardo e 640 milioni di euro l’anno, con una spesa pro capite nel 2019 di 1.154,00 (escluso il gioco online).

Chi non osserva l’orario di esercizio dei giochi incorre nella sanzione di trecento euro; chi non rende pubblico idoneo avviso è sanzionato con 200 euro. In caso di recidiva i responsabili incorrono nella sospensione dell’attività per sette giorni, ovvero della sospensione per lo stesso periodo del funzionamento degli apparecchi.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.