• 3 Marzo 2024
  •  

Sassari, la Torres Calcio fa felici i bambini ricoverati in Pediatria

La Torres porta i doni ai bambini di pediatria
Giocatori e dirigenti della storica società sportiva sassarese hanno portato in dono magliette e tanti gadget.

SASSARI. I giocatori della Sef Torres Calcio hanno fatto visita ai bambini presenti oggi nel Day hospital oncologico-pediatrico e a quelli ricoverati nel reparto della Clinica pediatrica dell’ospedale di Sassari. Accompagnati dai dirigenti della società, Alessandro Gadau, Antonio Planetta e Paolo Scardaccio, i calciatori Giuseppe Mastinu, Manuel Fischnaller, Nicolò Antonelli, Luigi Scotto e Riccardo Idda, quest’ultimo vestito da Babbo Natale, hanno portato dei doni ai piccoli pazienti: magliette, braccialetti, borracce, quaderni, mascherine e cuscini da stadio, tutti con i colori e gli stemmi del sodalizio sportivo.

I giocatori e i dirigenti della società sono stati accolti calorosamente dai piccoli pazienti e dal personale medico e infermieristico di turno nella clinica, al primo e secondo piano del Materno Infantile. La visita ha contribuito a regalare un momento di spensieratezza ai bambini, che in questo periodo stanno attraversando un momento meno felice.

La Torres in pediatria

«Un’iniziativa lodevole da parte di una grande e storica società di calcio che sta rappresentando in maniera egregia la città di Sassari e i sassaresi – ha detto il direttore del dipartimento Materno infantile dell’Aou di Sassari professor Giampiero Capobianco – e ci auguriamo che possa regalare alla comunità il sogno della B. Nel frattempo, i giocatori hanno regalato un sicuro momento di gioia e spensieratezza ai bambini ricoverati nella Clinica pediatrica, dove gli operatori sanitari, medici, infermieri e oss lavorano ogni giorno con altissima professionalità e tantissima umanità nei confronti dei bambini e dei loro genitori”. 

Ad accompagnare i graditi ospiti nel reparto suddiviso tra due piani, sono stati il direttore della Clinica pediatrica Gianfranco Meloni e la coordinatrice Anna Maria Zara. 

«Ringraziamo la società sportiva Sef Torres Calcio per la graditissima visita – ha detto Meloni – per un gesto che avvicina due istituzioni storiche della città di Sassari, appunto la Torres e la nostra Clinica. Un ringraziamento va anche alla pediatra di base dottoressa Michela Sanna, figlia del grande Vanni Sanna, giocatore e allenatore della Torres e al quale è anche intitolato lo stadio comunale, che oggi ha accompagnato i calciatori in questa visita che ha donato ai nostri piccoli pazienti un momento di spensieratezza».

Per la Torres la visita rappresenta una vera e propria tradizione, che viene ripetuta ogni anno. «Ci faceva piacere portare un sorriso a piccoli ricoverati – ha detto il dirigente Alessandro Gadau – e donare così un pensierino attraverso i giocatori della squadra. Un appuntamento al quale la nostra società non voleva mancare, per essere vicini a coloro che operano per la comunità, per fare un augurio ai bimbi, alle famiglie e agli operatori che lavorano tanto, in silenzio e con grande impegno». 

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.