• 4 Ottobre 2022
  •  

Villagrande Strisaili. Uccide un muflone sardo e poi scappa, denunciato operaio di 58 anni

muflone 1
L’uomo è stato trovato in possesso di un fucile (non denunciato), cartucce e di un coltello.

VILLAGRANDE STRISAILI (NU). Durante la notte, al termine di numerosi servizi di monitoraggio a contrasto del fenomeno del bracconaggio, i Carabinieri delle Squadriglie Anticrimine di Arzana e Lanusei, in località Murta Ona, in territorio di Villagrande Strisaili, hanno bloccato ed identificare un operaio di 58 anni del posto. L’uomo, un pregiudicato, avrebbe ucciso con un colpo di arma da fuoco una femmina di muflone sardo, per poi dileguarsi a bordo di un motoveicolo privo di targa.

Immediatamente inseguito, fermato e sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso di un fucile smontato calibro 12 marca artigianale – che da accertamenti è risultato intestato ancora al padre defunto – di un sacco contenente il muflone abbattuto, di 4 cartucce a pallettoni e un bossolo di cartuccia a pallettoni appena esplosa, tutte cal. 12. Trovata inoltre una torcia con filo a prolunga e comando a distanza ed un coltello tipo pattadese lungo 22 centimetri di cui 10 di lama.

Le operazioni di ricerca, estese anche alle proprietà dell’operaio, hanno portato al rinvenimento e al sequestro di ulteriori 24 cartucce a pallini e 23 cartucce a pallettoni, anche queste di cal. 12.

L’uomo, pertanto, è stato denunciato per detenzione abusiva di munizionamento e omessa denuncia di arma da sparo ricevuta in eredita, porto illegale in luogo pubblico di arma comune da sparo e munizionamento, esercizio venatorio abusivo con abbattimento di animale appartenente a specie protetta.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

nuvustudio