• 23 Febbraio 2024
  •  

A Gianfranco Zola il Premio Panathlon Sardegna 2023

Premio Gianfranco Zola Alghero
Presenti alla premiazione tenuta ad Alghero, oltre i padroni di casa, anche i Club di Ozieri, Sassari, La Maddalena e il Governatore dell’Area 13 del Distretto Italia.

ALGHERO. Dopo la sospensione per la pandemia da Covid è tornato il Premio Panathlon Sardegna, che i Clubs dell’Area 13 assegnano, come recita l’articolo 3 dello specifico Regolamento, a “chi ha operato o opera nello sport sardo e che, per i risultati conseguiti, per serietà e sportività, costituisca esempio e stimolo per quanti, ad ogni livello, praticano una qualsiasi disciplina sportiva”. 

Nelle precedenti edizioni il premio è stato appannaggio del grande pugile algherese Tore Burruni, del velocista ed olimpionico sassarese Gianni Puggioni, dell’equipaggio di Botta Dritta di La Maddalena e del paratriatleta ed olimpico oschirese Giovanni “Nanni” Achenza. Per l’edizione 2023, come di consueto i Clubs sardi hanno fatto le cose per bene e la scelta è ricaduta su Gianfranco Zola, ormai un mito del calcio che, dopo gli inizi nel paese natio, Oliena, e la trafila in squadre più importanti quali Nuorese e Torres, è approdato al grande calcio, vestendo con onore le casacche del Napoli, e quindi del Parma, e del Chelsea, prima di tornare in Sardegna per riportare in serie A il “suo“ Cagliari, squadra della quale è stato poi anche mister, conquistandosi affetto e stima, e lasciando ovunque grandi tracce del suo passaggio.

Ma, come è stato sottolineato dal Governatore dell’Area 13 del Distretto Italia del Panathlon International Francesco Sanna e dalle altre Autorità intervenute, Gianfranco Zola sarà ricordato anche perché «unanimemente gli vengono riconosciute grandi doti di modestia, correttezza ed umanità che ne fanno un vero campione, oltre che un esempio da mutuare in ogni sport ed a tutte le latitudini, in un momento in cui tanti valori fondanti nel mondo dello sport vacillano».

Gianfranco Zola Panathlon Sardegna

I Club di Ozieri, Sassari, La Maddalena ed i padroni di casa di Alghero si erano dati convegno per il giorno sabato 24 giugno all’Hotel Carlos V di Alghero dove, alla presenza del presidente del CONI Sardegna Bruno Perra, del sindaco di Alghero Mario Conoci e del Governatore dell’Area 13 del P.I. Francesco Sanna, oltre che, naturalmente, dei Presidenti e dei Panathleti dei vari Clubs ed altri convenuti, è stato consegnato il premio a Zola, che nel Panathlon sardo si sente ormai di casa, essendo stato protagonista di altre ed importanti iniziative di beneficenza quali “Un goal per l’Angola” tenutasi ad Ozieri nel luglio 2005 e nata da una felice intuizione dell’allora presidente del Panathlon Club di Ozieri Filippo Fele, stimato pediatra anch’egli di origini olianesi ed ottimo calciatore ed allenatore, da sempre amico di Magic Box.

Molto partecipata la serata, alla cui riuscita hanno collaborato il Comune di Alghero, la Fondazione Alghero, la Fondazione di Sardegna ed il FC Alghero, impreziosita dalle parole di Zola, che si è detto onorato di aver ricevuto un premio così importante sottolineando altresì di condividere in pieno i valori fondanti del movimento panathletico.

Raimondo Meledina

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Farina 1

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.