• 11 Agosto 2022
  •  

Alghero. Mediterranea, lunedì la quinta giornata con Mauro Tetti

Mediterranea Alghero

ALGHERO. I diritti umani negati e il sacrificio estremo di chi lotta accanto ai più deboli sono stati i temi al centro della giornata di sabato 16 a Mediterranea. Culture. Scambi. Passaggi, il festival letterario ideato da AES-Associazione Editori Sardi e in corso di svolgimento ad Alghero, nell’ex Mercato civico di via Sassari.

La terza giornata. Perché è morto l’ambasciatore Luca Attanasio, giovane diplomatico italiano “da strada”, impegnato nei diritti del popolo congolese? Perché la magistratura di quel Paese non vuole approfondire l’inchiesta sull’omicidio, avvenuto nel febbraio di un anno fa, di un uomo che si era interessato alle finalità del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite? Sono le domande che si è posto Matteo Giusti, uno degli ospiti della serata di sabato, nel libro L’omicidio Attanasio. Morte di un ambasciatore (Castelvecchi).

L’indagine parte dalle troppe incongruenze nel blitz del gruppo armato che ha assaltato il convoglio su cui viaggiava l’ambasciatore: Giusti, che è stato tre volte in Congo per approfondire l’accaduto, è convinto che Attanasio fosse un personaggio scomodo e che non si stia facendo tutto il possibile per scoprire i mandanti dell’omicidio.

nuvustudio

Altro Paese, altri diritti umani negati: l’Iran di Sepideh Golian, giovane giornalista reclusa per aver svelato le quotidiane violenze nei penitenziari locali. Diari dal carcere ha una storia tormentata: «Abbiamo pubblicato questo libro attraverso un crowdfunding per tradurre il diario dell’autrice, direttamente dal parsi, la lingua dell’Iran. In due mesi siamo riusciti a stamparlo e attraverso un’associazione umanitaria anche a far sapere all’autrice che il suo diario è stato stampato», ha spiegato l’editore Marco Gaspari. «Sepideh Gholian è una ragazza che non riesce a tacere di fronte ai soprusi, è una ribelle, e grazie a lei abbiamo puntato un faro sulle terribili condizioni di chi in Iran non si piega alla violenza e alla dittatura».

La giornata si è conclusa con il concerto in-solo del fisarmonicista Riccardo Tesi.

Il programma di domani. Dopo la tappa al complesso archeologico di Palmavera, domani, lunedì 18 luglio, il festival torna all’ex Mercato di via Sassari: alle ore 19 Ignazio Caruso dialoga con Mauro Tetti, autore oristanese di Nostalgie della Terra (Italo Svevo editore), “romanzo di sogni e di avventure”, in partenariato con “Dall’altra parte del mare”. L’incontro con Mauro Pusceddu, in programma domani, è stato invece rinviato a mercoledì 20 alle ore 21.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it