• 22 Aprile 2024
  •  

Alghero, presentato al Civile il nuovo reparto di Terapia intensiva e semi intensiva

Nuova Terapia Intensiva Alghero
La struttura è stata allestita, organizzata e attrezzata per accogliere 6 posti letto. Il direttore dell’Asl di Sassari Sensi: «Un traguardo importante che risponde ai bisogni della popolazione del Nord Ovest della Sardegna».

ALGHERO | 23 febbraio 2024. Presentato questo pomeriggio all’ospedale Civile di Alghero il nuovo reparto di Terapia intensiva e semi intensiva. Presenti i vertici dell’Asl di Sassari, il direttore generale Flavio Sensi, il direttore sanitario Vito La Spina e il direttore socio sanitario Annarosa Negri. Con loro anche la responsabile della Struttura complessa di Anestesia e Terapia Intensiva multidisciplinare, la professoressa Daniela Pasero, l’assessore regionale della Sanità Carlo Doria, il presidente del Consiglio regionale Michele Pais e il presidente della commissione Sanità regionale Nico Mundula.

La struttura è stata allestita, organizzata e attrezzata per accogliere 6 posti letto: 5 per la Terapia intensiva multidisciplinare e uno per la semi intensiva. All’ingresso del reparto è presente una stanza con una postazione di monitoraggio e un letto da adibire ad area di accettazione (shock room), oltre alle aree adibite alla centralina per il controllo anche a distanza del monitoraggio delle singole postazioni.

muscas 2

Nello spazio aperto le postazioni sono dotate di un letto da Terapia Intensiva, una colonna sospesa con sistemi di monitoraggio avanzato dei parametri vitali, una colonna con le pompe infusionali per la somministrazione di farmaci e un ventilatore da rianimazione per il supporto respiratorio dei pazienti. Si tratta di posti letto di area critica ad alto contenuto tecnologico e assistenziale per pazienti gravi di area medica, chirurgica e traumatologica.

Per l’avvio del servizio occorrerà però attendere ancora qualche giorno. La commissione tecnica regionale ha infatti fissato per il 6 marzo prossimo l’audit per il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio e all’accreditamento della struttura. Soddisfatto il direttore generale della Asl Flavio Sensi: «Dopo oltre dieci anni di attesa, dal mese di marzo 2024 la terapia intensiva curerà i primi pazienti».

«L’apertura del nuovo reparto – prosegue Sensi – è un traguardo importante, frutto della collaborazione tra Azienda Sanitaria, Aou, Università, Istituzioni, che risponde ai bisogni della popolazione del Nord Ovest della Sardegna con patologie acute e complesse. Un percorso che testimonia l’importanza del fare rete per raggiungere l’importante obiettivo di integrazione dei servizi sanitari».

«L’iter che a breve ci consentirà di attivare la struttura – conclude il direttore generale della Asl di Sassari –, risponde a tre principali esigenze: da una parte potenziare i posti letto di Terapia Intensiva del territorio, ottimizzare l’offerta sanitaria dell’azienda sanitaria, ponendo così al centro le esigenze di salute del paziente, e inoltre dare giusta attenzione all’ospedale Civile di Alghero e ai professionisti che vi lavorano, oltre a sviluppare e implementare le specialità chirurgiche, determinanti per l’abbattimento delle liste d’attesa».

La nuova Terapia intensiva e semi intensiva del “Civile” è al piano terra nei locali rinnovati del presidio ospedaliero di via don Minzoni, adiacenti al Pronto Soccorso e al servizio SSD di Endoscopia Week Surgery e Chirurgia Ambulatoriale.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.