• 11 Agosto 2022
  •  

Bolotana, al via la 30^ edizione del Festival Folk Internazionale

Festival Folk intrenazionale Bolotana
La rassegna si svolgerà da giovedì 21 a sabato 23 luglio. Oltre a 6 gruppi sardi, si esibiranno anche formazioni provenienti dalla Scozia, Colombia, Croazia, India, Messico, Kenia e Bulgaria. Ospite della serata finale sarà il cantante Ludwig.

BOLOTANA. Tutto pronto a Bolotana (NU) per lo storico “Festival Folk Internazionale – Incontro di danze e tradizioni popolari”, organizzato dall’associazione culturale e folklorica “Ortachis”. La manifestazione, che prenderà il via giovedì 21 luglio e si concluderà sabato 23, si avvale della collaborazione della Regione Sardegna, della Fondazione di Sardegna, del Ministero della Cultura, di Sardegna Endless Island, del Comune di Bolotana e della sezione Cioff Italia.

Il festival, che rappresenta un intreccio sonoro e variopinto di folclore, cultura, musica, danze, costumi e tradizioni popolari senza frontiere, trasformerà per tre giorni le strade e le piazze di Bolotana in un palcoscenico di colori, linguaggi ed etnie di vari continenti. Un mix culturale collaudato all’insegna dell’ospitalità e delle tradizioni più genuine provenienti da diverse parti del mondo.

Diventata da anni un appuntamento fisso non solo dell’estate bolotanese, ma anche del panorama culturale e folcloristico della Sardegna, la rassegna quest’anno sarà inoltre un appuntamento particolarmente sentito, così come preannunciato dallo slogan dell’evento: “Trenta anni insieme a voi”. Il festival, infatti, taglierà il nastro della 30esima edizione. «Un traguardo importante – afferma il presidente dell’associazione “Ortachis” Antonello Zolo – che evidenzia quanto le tradizioni popolari siano fonte di aggregazione, di crescita e di incontri culturali che vanno al di là dei confini territoriali e che si consolidano nel tempo».

Pubblicità Logudorolive 2
Il programma

La tre giorni vedrà impegnati otto gruppi stranieri e sei gruppi isolani e si aprirà giovedì 21 luglio, alle ore 18, nell’aula consiliare, con la presentazione del libro “Mio papà, il padre dello scudetto” di Andrea Arrica, a cura dell’Ads Olimpia.  Il proseguo del programma prevede, alle ore 20, la cena per tutti offerta dall’associazione Ortachis, alle ore 22 la serata musicale con il gruppo scozzese Clann And Orumma, il gruppo Dilliriana e balli sardi in piazza con Tore Delussu.

Venerdì 22, alle 19, ci sarà la presentazione dei gruppi in piazza del Popolo e alle 22.15 l’esibizione dei gruppi di Messico, Kenia, Bulgaria e dei gruppi folk “Norkalis” di Orune e “Sennori” di Sennori.

Sabato 23, giornata finale e clou delle kermesse, alle ore 19 è prevista la parata dei gruppi per le vie del centro e alle 22.15 l’esibizione dei gruppi di Scozia, Colombia, Croazia e India. La Sardegna sarà rappresentata dai Tamburini e Trombettieri “Sa Sartiglia” di Oristano, le maschere “Maimones, Murronarzos e Intintos” di Olzai e le maschere “Sos Corriolos” di Neoneli e il gruppo folk “Sas Nugoresas” di Nuoro.

Infine, per festeggiare il trentesimo compleanno, il festival si chiuderà con la classica ciliegina sulla torta. All’una di domenica 24 luglio il Dj set Teddy Romano farà da apripista all’evento più atteso dai giovani: il concerto del cantante e Dj Ludwig.

Le serate del festival saranno presentate da Daniela Astara.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Webp.net gifmaker 1