• 12 Luglio 2024
  •  

Caccia al cinghiale in Ogliastra, via libera dell’Asl

Cacciatori
Da giovedì 26, oltre 100 compagnie pronte ad imbracciare le doppiette.

LANUSEI. L’Asl Ogliastra ha dato il via libera a partire da giovedì 26 ottobre alla caccia del cinghiale per la stagione 2023-2024. Questa decisione segue il provvedimento dell’Udp Psa (Unità di progetto regionale per l’eliminazione della peste suina africana) del 25 ottobre, che ha delegato alle singole Asl della Sardegna il compito di decidere sull’autorizzazione della caccia al cinghiale. In risposta, il dipartimento di Sanità animale dell’Azienda di via Piscinas si è attivata per fornire risposte rapide agli appassionati della zona.

«Non appena siamo venuti a conoscenza della determina del 25 ottobre dell’Udp – spiega Dino Garau, direttore della s.c. di Sanità animale dell’Asl Ogliastra – abbiamo provveduto celermente a verificare le domande presentate dai cacciatori e, una volta acquisito il parere positivo del corpo Forestale, abbiamo provveduto a rilasciare le autorizzazioni all’esercizio della caccia al cinghiale, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.

«Con grande soddisfazione del nostro servizio – conclude Garau – tutte le compagnie sono risultate idonee e sono state regolarmente autorizzate». In Ogliastra l’attività venatoria è molto praticata: esistono, infatti, oltre 100 compagnie di caccia, distribuite in quasi tutti i comuni del territorio. Un movimento che coinvolge quasi 5000 persone, con appassionati che arrivano da tutte le parti della Sardegna.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.