• 13 Luglio 2024
  •  

Chiaramonti, i Carabinieri lo ammanettano e muore subito dopo

Chiaramonti
La tragedia è avvenuta davanti agli occhi di molte persone. Disposta dalla Procura l’autopsia sul corpo.

Un uomo colto da malore è morto all’improvviso a Chiaramonti dopo essere stato ammanettato dai Carabinieri. Una tragedia consumatasi davanti a diverse persone del paese, richiamate dal trambusto.

Il fatto risale a mercoledì mattina, quando intorno alle 6,15 del mattino una barista ha richiesto l’intervento urgente di una pattuglia al “112” perché uomo, a lei conosciuto, fuori dal suo locale stava dando in escandescenza, battendo forti colpi contro la porta, che la ragazza aveva chiuso a chiave per non farlo accedere al bar. Pretendeva infatti di entrare e consumare alcolici, cosa che i gestori di esercizi pubblici del paese sapevano di non dovergli permettere.

Becugna copia

Dopo pochi minuti sono giunti i Carabinieri della Stazione di Martis. Secondo una prima ricostruzione, i due militari hanno tentato di calmarlo, ma l’uomo improvvisamente si è scagliato contro uno di loro, provocandone la reazione, ed è caduto a terra. A quel punto è stato bloccato e ammanettato, con le mani dietro la schiena, e tenuto sul pavimento del dehors del bar in attesa dell’intervento del “118”. Dopo pochi minuti, però, ha avuto il malore fatale. I sanitari, arrivati in brevissimo tempo sul posto, hanno tentato di rianimarlo, ma purtroppo senza successo, ed è morto.

Ora, il nucleo investigativo del reparto operativo del Comando provinciale di Sassari sta compiendo tutti gli atti necessari a ricostruire i fatti, sotto la direzione della Procura della Repubblica, che ha disposto l’autopsia sul corpo per il prossimo martedì 31 febbraio.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.