• 18 Settembre 2021
  •  

Consorzio di Bonifica Nord Sardegna: sede nuova e risparmio di 50mila euro annui

La nuova sede del Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna

OZIERI. Scade venerdì 8 gennaio alle 13 la gara d’appalto del Consorzio di Bonifica Nord Sardegna, per l’affidamento dei lavori di completamento relativi alla “ristrutturazione e messa a norma dei caseggiati ex Enaip da destinare alla realizzazione della sede operativa per il consorzio”.

Si tratta del via alla seconda parte dei lavori che consentiranno all’Ente del Nord Sardegna guidato dal presidente Toni Stangoni di poter avere una ampia, centrale e moderna sede con un risparmio annuo di 50mila euro per le proprie casse, quelli pagati per l’affitto dell’attuale caseggiato.

«L’edificio, di proprietà della Regione Sardegna – spiega il direttore Giosuè Brundu – è stato assegnato al Consorzio a titolo gratuito e questo ci consentirà di risparmiare ogni anno l’affitto di 50 mila euro che paghiamo adesso. Ha ospitato in passato l’Istituto per la Formazione Professionale Ex Enaip, ed è situato lungo la via dei Ferrovieri, nella frazione di Chilivani. Era inutilizzato e in stato di abbandono da circa un decennio. Ha una superficie di circa 1.800 metri quadrati tra Uffici, locali di servizio, aule ed officine, e  circa 15.000 mq di terreno circostante».

Sono in corso i lavori del primo lotto di interventi di 200mila euro, che riguardano una porzione degli stabili esistenti, destinati agli uffici amministrativi dell’Ente.

Con il nuovo appalto di 551.895,73 si porteranno a termine i lavori. Per il completamento del recupero dell’edificio esistente, la sua ristrutturazione e l’adeguamento funzionale, per la nuova destinazione d’uso, infatti, occorre una dotazione finanziaria complessiva di 780.000 euro.

Il Consorzio ha ottenuto dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici il finanziamento

«Grazie a questo finanziamento dell’assessorato ai Lavori pubblici – afferma il vice presidente Francesco Pala – riusciamo ad appaltare il secondo lotto e completare la nostra nuova sede operativa, sistemando un nuovo tassello nel progetto di rilancio dell’Ente».

«È un finanziamento in continuità con il primo lotto finanziato dal Fondo di Sviluppo e Coesione nel Dicembre 2017, per un importo di 200mila euro – spiega il presidente del Consorzio Toni Stangoni – . Con il nuovo lotto completeremo tutte le ristrutturazioni necessarie al definitivo trasferimento della sede. Ringrazio la Regione Sardegna per aver accolto la nostra istanza e la struttura tecnica del Consorzio per il lavoro svolto».

Leggi anche: NUOVA SEDE A CHILIVANI PER IL CONSORZIO DI BONIFICA DEL NORD SARDEGNA