• 22 Febbraio 2024
  •  

Continuità territoriale: ad Aeroitalia la rotta Alghero-Roma, a Ita l’Alghero-Milano

Aeroporto Alghero
Il presidente Solinas: «Garantito il diritto alla mobilità di tutti i sardi». Adesso «un confronto immediato con Bruxelles per individuare un nuovo modello di continuità più vicino alle esigenze della Sardegna».

CAGLIARI. La continuità territoriale sarà garantita anche dall’aeroporto di Alghero. Sono state aperte oggi negli uffici dell’assessorato regionale dei Trasporti a Cagliari le buste della gara per l’affidamento del servizio di trasporto aereo da e per lo scalo Riviera di corallo per il periodo dal 17 febbraio 2023 al 28 ottobre 2023. Per gestire le rotte agevolate con Roma e Milano, sono pervenute le offerte delle compagnie AeroItalia, che dovrebbe aggiudicarsi la rotta per Roma Fiumicino, e di Ita Airways, a cui andrebbe l’Alghero-Milano Linate.

Sulla Alghero-Roma Fiumicino (la base d’asta era di 3.198.550,94 euro netti, 3.518.406,03 lordi), Aeroitalia ha offerto un ribasso del 10% (2.878.695,85 euro netti), Ita dello 0,11% (3.195.032,53 euro netti). Per la Alghero-Milano Linate (base d’asta 2.008.102,05 euro netti, 2.208.912,25 euro lordi) Ita ha offerto un ribasso dello 0,15% (2.005.089,90 netti), Aeroitalia nessun ribasso.

Prima di procedere all’assegnazione definitiva delle rotte agevolate su Alghero, oltre a verificare la documentazione pervenuta, la commissione aggiudicatrice dovrà aspettare la scadenza, fissata per domani, per presentare eventuali offerte per gestire il servizio senza esclusiva e senza compensazione.

nuvustudio

«Con l’aggiudicazione delle rotte agevolate anche su Alghero stiamo sistemando l’ultimo tassello per completare il quadro della continuità territoriale fra i tre nostri aeroporti e quelli di Roma e Milano garantendo così il diritto alla mobilità a tutti i sardi. Sconfiggendo il peggior disfattismo, di chi vuole trasformare in scontro politico la battaglia di tutto un popolo, passo dopo passo stiamo portando a termine un percorso difficile e disseminato di ostacoli a causa dell’eccessiva rigidità delle norme europee e della altrettanto scarsa elasticità di chi le applica senza tener conto delle specificità geografiche e strutturali della nostra Isola».

Così il presidente della Regione Christian Solinas che aggiunge: «Dopo l’aggiudicazione di queste ultime rotte, che chiude una fase della nostra continuità territoriale – aggiunge il presidente Solinas – saremo a Bruxelles per avviare un confronto immediato e individuare con la Commissione europea, e con il sostegno del Governo e di tutte le forze politiche, sociali e imprenditoriali sarde, nel pieno rispetto delle norme sulla concorrenza, un nuovo modello di continuità più vicino alle esigenze della Sardegna».

«Qualunque altro esito sarebbe stato inaccettabile – rimarca l’assessore regionale dei Trasporti, Antonio Moro –, ma non possiamo non constatare che l’aver riportato i voli in continuità anche ad Alghero è un risultato straordinario per i tempi con i quali si è proceduto visto che sono trascorsi solo 45 giorni dalla gara andata deserta. Straordinario anche per le soluzioni tempestivamente adottate, perché il regolamento europeo non disciplina il caso dell’assenza di offerte per l’aggiudicazione delle rotte, e per la collaborazione e il sostegno ricevuti dal ministero dei trasporti e dall’Enac».

«Auspico che la ritrovata garanzia dei collegamenti in continuità territoriale da e per tutti gli aeroporti sardi, possa contribuire a stemperare polemiche e contrasti, alcune delle quali davvero fuori luogo se non anche pretestuose e strumentali, così da poter meglio lavorare fin dall’immediato con spirito unitario e propositivo a un nuovo modello sardo del trasporto aereo», conclude l’assessore Moro.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.