• 23 Febbraio 2024
  •  

“Incontri conoscitivi”, sabato a Boroneddu (OR) serata cinematografica all’insegna del sociale

LOCANDINA BORONEDDU

Domani, sabato 28 gennaio, alle ore 18 il Centro di aggregazione sociale di Boroneddu (via del Ponte 1), ospiterà l’iniziativa “Incontri conoscitivi” con Cittadini del Mondo OdV, serata cinematografica all’insegna del sociale con storie di accoglienza, amore, amicizia e integrazione. Ingresso gratuito.

L’iniziativa è inserita nell’ambito della “Rete di interazioni sociali e culturali” promossa dall’Associazione Cittadini del Mondo di Cagliari con il sostegno della Fondazione di Sardegna.

La proiezione dei documentari del regista sardo Karim Galici, “Dall’Est con amore” e “Storia di un Padre ortodosso in Sardegna”, saranno occasione di confronto e approfondimento con la partecipazione attiva degli operatori dell’Associazione.

“Dall’est con amore. Quattro storie di vita e integrazione” (durata 29 minuti) dedicato all’approfondimento dell’universo femminile nella diaspora immigrata. Quattro donne di generazioni e nazionalità diverse (bielorussa, kirghiza, russa, ucraina), con universali somiglianze. Quattro donne che arrivano dall’Est e hanno scelto la Sardegna come luogo dove vivere, crescere, lavorare e amare.

“La vita sopra ogni cosa. Storia di un Padre Ortodosso in Sardegna”(durata 25 minuti) dedicato al dialogo religioso e all’accoglienza che la Chiesa cattolica ha riservato ai fratelli ortodossi a seguito della forte presenza delle lavoratrici badanti dall’Europa dell’Est, per la gran parte di fede cristiana di rito orientale.

Mamma in Sardegna

Boroneddu sarà la prima di una serie di tappe organizzate in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Città Territorio con un fitto calendario che da gennaio a giugno 2023, toccherà in maniera capillare quasi tutte le cittadine dell’Unione dei Comuni Guilcier ossia Boroneddu, Sedilo, Abbasanta, Norbello, Aidomaggiore, Paulilatino, Tadasuni.

La serata sarà introdotta dal video-intervento di Karim Galici, regista, drammaturgo/sceneggiatore, attore e manager culturale. 

Previsti i saluti di un rappresentante dell’Amministrazione comunale di Boroneddu, discuterà con il pubblico Inna Naletko, docente e fondatrice della Biblioteca “Rodnoe Slovo” presso l’Oratorio Sant’Eulalia di Cagliari.

I due documentari proposti sono reduci da un ottimo successo in giro per l’Italia con tappe in Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e numerose località della Sardegna.

L’iniziativa “Incontri conoscitivi” pur avendo quale scopo principale quello di creare momenti di aggregazione socio-culturali e costruire percorsi di conoscenza reciproca e scambio di buone prassi con le comunità locali, conserva un interessante livello cinematografico come testimoniato dal giudizio di Raffaele Riviecciogiornalista, critico e storico del cinema che in occasione della presentazione alla Casa del Cinema di Roma ha così sintetizzato:

«Con i suoi due film, Galici porta avanti una difficile operazione di restituzione di storie complesse, talvolta struggenti, di sradicamento dalla propria “heimat” d’origine e di rinascita in una vita nuova, in una terra nuova, la Sardegna,  provando comunque a mantenere una sua autorialità e creatività.  Ne escono fuori due  film documentari, prodotti da Cittadini del Mondo di Cagliari,  che riescono a camminare sul sottile crinale tra pura osservazione ed ascolto delle donne migranti e di un religioso pienamente accolto dalla comunità in cui vive ed officia e riconoscibilità di un  tocco registico dove “Umanità”, anzi “Umanesimo”, non sembra certo mancare al tocco creativo e tecnico del regista Karim Galici».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.