• 28 Giugno 2022
  •  

Ippodromo di Chilivani, cronaca e risultati della 7^ giornata primaverile

Ippodromo Chilivani De Tzaramonte Dokovic

Ippodromo di Chilivani, 27 maggio. Pomeriggio afoso ancorché leggermente ventilato per questa settima giornata che ha fornito diverse indicazioni nella prospettiva della giornata internazionale del prossimo 12 giugno. Partenti numerosi e grande passione da parte dei proprietari che continuano a portare in pista i loro prodotti nonostante l’inadeguatezza del montepremi in palio. Le dotazioni sono davvero irrisorie e scoraggianti perché quasi non fanno rientrare delle spese neanche i cavalli che vincono o si piazzano.

In apertura la prova Premio Comune di Nule per i puledri puro sangue inglese maiden di due anni sulla distanza breve dei 1200 metri ha messo in evidenza le qualità già fatte intravedere da Maitola. L’allieva di Antonio Cottu, per i colori della rinata Scuderia Gusana, affidata all’attenta monta di Mattia Manca, ha da subito preso il comando rilevando Mondi Diversi e isolandosi di svariate lunghezze sino al palo di arrivo che concludeva in solitudine. Al terzo e quarto posto Amused e Zeudi de l’Alguer.

Nel Premio Bar Caffè Torino per anglo arabi debuttanti a fondo inglese, si sono dati battaglia fin dall’inizio Dimmonia, Diddau e Domingo Speed. Dimmonia forzava l’andatura e passava al comando mentre Diddau, scurvava allo steccato e si lanciava in dirittura. Domingo Speed però lo seguiva e lo superava a metà dirittura mentre Dimmonia forzava il passaggio danneggiando Diorr de Mores e venendo per questo retrocessa al quarto posto. L’intervento d’autorità convalidava l’ordine di arrivo: Domingo Speed (A.E. Pinna proprietario e allenatore-S. Gessa), Diddau, Diorr de Mores e Dimmonia.

Alla Terza corsa il Premio Bar Caffè La Centrale per anglo arabi di tre anni a fondo arabo Diyspetto, atteso ad una conferma, assume l’iniziativa tallonato da Diluvio e Panorama da Clodia. Impone ritmo e si isola in avanti. Alla piegata rinviene Panorama da Clodia che, lungo la dirittura ingaggia lotta e lo supera. Ma il portacolori di G. Mario Carboni, allenato da M. Amerio nelle mani di M. Kolmarhaj, reagisce e si riprende il comando staccandolo nuovamente di una buona lunghezza. Su intervento dei Commissari Diamante sauro viene retrocesso al quarto posto per aver danneggiato Dillirianas che pertanto guadagna il terzo posto.

Purosangue arabi Maiden di tre anni nel Premio Bar Taras, ricco di quattordici partenti. Scattano al comando due dei tre alfieri della scuderia Piero Cossu, Dribblino e Dany, che impongono ritmo abbastanza sostenuto, seguiti da Dante Dybala e da Dulche di Gallura che rimane in quota e poi entra in azione alla piegata. Affianca i battistrada e all’uscita dal curvone scatta in progressione facendo ben presto il vuoto. I due alfieri della scuderia Cossu Dany e Dribblino conquistano il secondo e il terzo posto mentre al quarto Dea di Gallura regala un’ulteriore soddisfazione all’allevatrice Giovanna Picconi, commossa sino alle lacrime.

La Condizionata per anglo arabi Intestata agli appassionati Gen. Giuseppe e dottor Guido Bonsignore, era riservata ad anglo arabi a fondo inglese. Il favorito De Tzaramaonte si sistema subito al comando controllando la corsa e imponendo andatura sostenuta, seguito da Dokovic e Drakaris che cercano di mantenere il contatto. De Tzaramonte progredisce al comando e si presenta in dirittura per l’ulteriore scatto che lo isola facendo il vuoto. Dokovic suggella l’accoppiata per il rimpianto stallone Ragtime Pontadour mentre al terzo e quarto posto si piazzano Dama Durbecco e Delta.

In chiusura il Premio Foresta Burgos per purosangue di 4 anni ed oltre sulla distanza dei 1800 metri, vede Crastu de l’Alguer fare da bilancino per Arboc che, al momento giusto, entra in azione con la sua ampia falcata contrastando prima il tentativo di attacco da parte di Land of Giant e poi contenendo il bel finale di Sonniende. Al quarto posto il compagno di colori Baroc de l’Alguer.

Prossima giornata di corse all’ippodromo di Chilivani sabato 4 giugno.

Diego Satta

In copertina: l’accoppiata De Tzaramonte-Dokovic, entrambi figli dello stallone Ragtime Pontadour (foto D. Satta)

Leggi anche: Ippodromo di Chilivani, programmi e pronostici della 7^ giornata di corse

Agenzia Funebre Franco Mu