• 12 Luglio 2024
  •  

Lingua blu, Cia Sardegna chiede l’intervento della Regione

Cia Sardegna

La ricomparsa della lingua blu nell’isola preoccupa le aziende zooagricole e Cia Sardegna chiede l’intervento della Regione per arginare la possibilità di una nuova epidemia del virus che avrebbe effetti disastrosi sull’economia agricola.

«I nuovi focolai di lingua blu che hanno colpito gli allevamenti ovini sardi hanno riacceso un allarme purtroppo mai sopito e destano molta inquietudine fra gli allevatori dell’intera isola», dichiarano i vertici di Cia Sardegna.

Davanti a questa ennesima emergenza sanitaria Cia Agricoltori Sardegna esprime preoccupazione per i contagi e chiede all’assessorato regionale della Sanità quali procedure e strategie abbia intenzione di mettere in atto per intervenire negli allevamenti colpiti dalla blue tongue e bloccare la diffusione del virus.

«È necessario arginare la propagazione del virus e intervenire contro le nefaste ripercussioni economiche che una nuova epidemia di blue tongue avrebbe sulle aziende zootecniche, proprio in apertura del periodo in cui gli allevatori raccolgono i frutti del loro duro lavoro».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.