• 24 Luglio 2024
  •  

Nel 2042 –59mila abitanti nel Nord Sardegna. Le previsioni Istat nei comuni con oltre i 5mila abitanti

Ozieri - panorama
In provincia di Sassari preoccupanti i forti cali stimati a Ozieri, Ossi, Tempio, Ittiri, Porto Torres e Sennori. Non meno allarmante la previsione per il capoluogo, che perderebbe 20mila abitanti. Olbia e Budoni gli unici centri previsti in crescita.

Negli ultimi 20 anni la Sardegna ha perso oltre 42mila abitanti, passando dai 1.630.004 del 2002 ai 1.587.413 del 2022. Un decremento dettato da vari fattori, tra cui un bassissimo tasso di natalità che nel 2022 si è attestato intorno al 4,9% (nel 2002 era all’8,1%), risultando il peggiore tra le regioni italiane e ben al di sotto della media nazionale (6,7%).

Ad allarmare ulteriormente la situazione, sono arrivate le previsioni Istat che, sulla base dei dati al 1° gennaio 2022, ha stimato la popolazione della Sardegna per l’anno 2042 e analizzato in particolare le città sopra i 5mila abitanti. Nel caso della Provincia di Sassari, sono stati esaminati 15 comuni da cui è emerso un bilancio estremamente negativo, con solo due centri che in prospettiva registrerebbero un incremento di residenti: Olbia +3.608 (60.711 nel 2022 – 64.319 previsti nel 2042) e Budoni +544 (5.333 nel 2022 – 5.877 nel 2042). Tutti negativi gli altri, a parte Arzachena (13.328 nel 2022 – 13.310 nel 2042) che rimarrebbe pressoché invariata, perdendo solo 18 abitanti. In testa troviamo Sassari che, con un –20.145 abitanti, passerebbe dai 122.159 del 2022 ai 102.014 del 2042. Seguono Porto Torres –4.317 (da 21.330 a 17.013); Alghero –3.718 (da 42.458 a 38.740); Tempio Pausania –2.820 (da 13.329 a 10.509); Ozieri –2.379 (da 9.935 a 7.556); Ittiri –1.857 (da 8.097 a 6.240); La Maddalena –1.680 (da 10.687 a 9007); Sorso –1.483 (da 14.501 a 13.018); Sennori –1.400 (da 6.935 a 5.535); Ossi –1.302 (da 5.513 a 4.211); Castelsardo –553 (da 5.711 a 5.158); Santa Teresa Gallura –348 (da 5006 a 4.658).

Maria Foddai

In termine percentuale, il comune con il dato negativo più alto è Ozieri, –23,9% abitanti rispetto al 2022. A scalare Ossi –23,6%, Ittiri –22,9%, Tempio Pausania –21,10%, Porto Torres –20,25%, Sennori –20%, Sassari –16,5%, La Maddalena –15,7%, Sorso –10,22%, Castelsardo e Santa Teresa Gallura 9,7%, chiude Alghero con un –8,76%. Tirando le somme questi 15 comuni perderebbero 37.868 residenti (-11%) passando dai 345.033 abitanti del 2022 ai 307.165 previsti per il 2042. Considerando invece tutti i comuni della provincia di Sassari la stima parla di una differenza di popolazione tra il 2022 (476.516) e il 2042 (417.497) di 59.019 abitanti.

Pubblicita WhatsApp Facebook

Per quanto riguarda le altre province sarde, Nuoro perderebbe 39.856 residenti (200.376 nel 2022 – 160.520 nel 2042), Oristano 28.747 (151.655 nel 2022 e 122.908 nel 2042), la Città Metropolitana di Cagliari 43.615 (421.688 nel 2022 – 378.073 nel 2042), il Sud Sardegna 67.789 (337.178 nel 2022 e 269.389 nel 2042). L’isola, pertanto, passerebbe dai 1.587.413 abitanti del 2022 ai 1.348.387 del 2042, con un saldo negativo di ben 239.026 residenti.

In copertina: panorama di Ozieri

© riproduzione riservata

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.