• 18 Maggio 2022
  •  

Ozieri. Davide Giordano e Agostino Pinna aderiscono al partito Progressista

Davide Giordano Agostino Pinna
Giordano: «Stiamo lavorando al tavolo della coalizione guidata dal sindaco uscente Marco Murgia per le prossime elezioni comunali che si terranno a giugno».

OZIERI. Da alcune settimane si è aperta la fase costituente per la nascita del partito Progressista guidato in Sardegna da Massimo Zedda. Ad Ozieri hanno aderito al progetto il consigliere comunale Davide Giordano e Agostino Pinna.
«Il nascente partito Progressista – spiega Giordano – è una forza politica con salde radici ancorate alla Sinistra italiana ed europea che vuole dialogare e ragionare alla pari con partiti, movimenti e gruppi organizzati, singoli che condividono gli stessi principi. Una forza politica inclusiva che lavora sui temi del patrimonio culturale e politico comune e che si riconosce nel pensiero di Antonio Gramsci, Enrico Berlinguer e di tutti quelli che si sono battuti per una Sinistra sarda autonoma, federata e non solo».

«Sin da subito – continua Giordano – si è aperto un dialogo importante che si sta rivelando costruttivo e ricco di interessi comuni col mondo dell’autonomismo sardo, dell’associazionismo e dell’ambientalismo.

«Crediamo nella forza e nella necessità del dialogo e del confronto – aggiunge Agostino Pinna –». Specialmente nell’epoca in cui viviamo, «dove proliferano gli strumenti di comunicazione, buoni o cattivi non sta a me dirlo, che sicuramente sono utili, anche se non esclusivi, per favorire il dibattito, per riprendere a ragionare con la comunità e per riportare al centro della discussione i nostri temi, quelli fondamentali dei diritti».

«Diritto e certezza del lavoro, in un mondo di lavori sempre più precari – prosegue Pinna –, diritto all’istruzione e all’emancipazione culturale, diritto ad accedere alla sanità pubblica, diritto alla qualità della vita delle comunità delle aree interne della Sardegna, diritto alla diversità, diritto all’ambiente. Diritto delle ragazze e dei ragazzi ad essere ascoltati per poter contribuire alle scelte che riguardano il loro futuro. Diritto all’eguaglianza per le donne».

Pubblicità Logudorolive 2

«Oggi stiamo lavorando su due fronti – sottolinea Davide Giordano –, stiamo parlando con la gente per presentarci e farci conoscere e per condividere le nostre idee. Lo stiamo facendo per ora, in modo non convenzionale e informale, incontrando la gente nelle piazze, al bar, al supermercato e in tutti i luoghi di aggregazione. Contemporaneamente, stiamo lavorando al tavolo della coalizione guidata dal sindaco uscente Marco Murgia, per le prossime elezioni comunali che si terranno a giugno».

«A quel tavolo stiamo portando – conclude Giordano – le nostre idee e le nostre proposte che sono quelle di un partito, perché noi siamo un partito, fortemente caratterizzato, attento alle esigenze della comunità. Devono sedere con noi a questo tavolo tutte le donne e gli uomini, le ragazze e i ragazzi della nostra comunità che vogliono condividere la nostre idee, che hanno progetti e proposte per disegnare quello che sarà Ozieri nei prossimi anni, per essere protagonisti del futuro della nostra città e che credono ancora nell’impegno civile».

Leggi anche: Verso le comunali. “Cambiamo” dice sì a “Prospettive” e “Laboratorio Ozieri”

Il gruppo degli ex Riformatori fondano “Laboratorio Ozieri”

Farina 1