• 30 Settembre 2022
  •  

Tutto pronto per il Rally dei Nuraghi e del Vermentino: in gara una settantina di equipaggi

Rally del Vermentino foto di Emanuele Perrone
Ancora una volta si daranno battaglia Andreucci, Costenaro e Oldrati, in lotta per il titolo del Campionato Italiano Rally Terra. Le parole dei sindaci di Berchidda, Loiri Porto San Paolo e Oschiri.

Boom di iscritti al “Rally dei Nuraghi e del Vermentino” edizione 2022 che si terrà il 16 e il 17 settembre. Saranno circa 70 gli equipaggi che duelleranno tra gli sterrati di Gallura e Monte Acuto (Berchidda, Loiri Porto San Paolo, Oschiri, Pattada, Alà dei Sardi e Buddusò). Si daranno battaglia, ancora una volta Andreucci, Costenaro e Oldrati, in lotta per il titolo del Campionato Italiano Rally Terra.

Non solo Made in Italy, con anche una folta rappresentanza straniera a dare un ulteriore tocco internazionale alla gara. Ci sarà anche Nikolay Gryazin, pilota che corre il mondiale WRC e che in questo week end è impegnato in Grecia nel Rally Acropolis.

Non mancheranno, come sempre al Vermentino, gli equipaggi isolani guidati da Giuseppe Dettori, vincitore del “Vermentino” nella sua prima edizione terraiola.

Numerosi giornalisti e fotografi accreditati, anche di testate straniere. Buona rappresentanza femminile: correranno il Vermentino Rachele Somaschini, Laura Callegaro e l’equipaggio corso tutto al femminile composto da Laura Salini e Myriam Peretti. Saranno invece ben 13 le navigatrici.

La Classe R5 è la più rappresentata, con tutti gli equipaggi pronti a darsi battaglia nelle 6 PS e negli oltre 70 km di prove cronometrate.  Ci sono tutti gli ingredienti per una gara di altissimo livello. Chi sarà il successore di Umberto Scandola sul gradino più alto del podio?

Muscas con Foto 1
Una vetrina per il Monte Acuto e la Gallura

Il Rally dei Nuraghi e del Vermentino è una manifestazione che non si esaurisce con la gara. È un evento infatti che abbraccia il territorio e le sue eccellenze. Parliamo dei prodotti che il Monte Acuto e la Gallura regalano, ma anche di zone di inestimabile bellezza, rappresentate dai comuni con i quali si crea quella sinergia che garantisce la riuscita dell’evento. Partiamo proprio dai territori e dall’importanza di lavorare tutti insieme. Questi i commenti dei sindaci di tre dei comuni coinvolti nell’evento.

«Il Rally del Vermentino sul territorio di Berchidda riveste un’importanza fondamentale – spiega il sindaco Andrea Nieddu –. Un evento di così grande portata che si afferma sulla scena nazionale, ormai diventato appuntamento fisso per gli appassionati di motori, colloca Berchidda tra i punti di riferimento del panorama rallystico. Questo è importante a livello sociale, con il nostro paese che si apre a visitatori, appassionati e addetti ai lavori in nome dell’ospitalità e delle sue eccellenze. Sul piano economico, le attività ricettive vanno oltre la stagione estiva con significative ricadute sull’economia regionale».

Per Francesco Lai, primo cittadino di Loiri Porto San Paolo, luogo dal quale inizierà il 19° Rally dei Nuraghi e del Vermentino, l’appuntamento «è una manifestazione molto importante per un territorio come il nostro, che si estende con la sua superficie territoriale dal mare sino alla collina dell’entroterra. Con un’unica manifestazione riusciamo a coniugare le bellezze panoramiche del nostro mare da ammirare durante la partenza e i nostri paesaggi incontaminati dell’interno».

«Una grande manifestazione sportiva – continua Lai – che porta il nome di un grande vino che contraddistingue i nostri territori della Docg e che per una scelta ben precisa e voluta diventa itinerante, come sta facendo da diversi anni, contribuisce in maniera determinante alla crescita della manifestazione ma anche dei territori che la ospitano».

Della stessa lunghezza d’onda il sindaco di Oschiri, Roberto Carta. «Un grande evento sportivo è sempre un’opportunità di promozione del territorio e del paesaggio. Diventa anche un invito ad un approfondimento storico-archeologico, ad una lettura dell’humus culturale e identitario, ad una ricerca gastronomica ed enologica. Lo sport traina e apre il territorio a nuove visite e conoscenze».

Cartina del percorso
https://www.rallyvermentino.it/new/wp-content/uploads/2022/07/MAPPA-GENERALE-11-luglio-BAJA.pdf

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Foto di copertina: Emanuele Perrone Photographer