• 8 Dicembre 2022
  •  

Una “Pigotta” speciale per il Rally Terra Sarda: Unicef e Porto Cervo Racing unite per Child Nutrition Fund

pigotta Rally Terra Sarda
L'”adozione” della bambola servirà a raccogliere fondi a sostegno dei minori che vivono in contesti di guerra o di crisi umanitaria in tutto il mondo.

Indosserà i colori della passione, la “Pigotta” dedicata da Unicef al Rally Terra Sarda attraverso il suo comitato provinciale di Sassari. La Pigotta (in dialetto lombardo, bambola di pezza caratteristica del dopoguerra ed oggi marchio registrato Unicef) realizzata per la decima edizione dell’evento che abbraccerà la Gallura dal 7 al 9 ottobre, avrà contenuti esclusivi: una tuta da rally pronta a renderla un vero e proprio esemplare da collezione, la cui “adozione” da parte di rallisti ed appassionati servirà a raccogliere fondi a favore del Child Nutrition Fund, realtà dedicata alla sensibilizzazione ed alla raccolta fondi a sostegno dei minori che vivono in contesti di guerra o di crisi umanitaria in tutto il mondo.

Un invito, quello di Porto Cervo Racing, che si concretizzerà attraverso la realizzazione di uno spazio esclusivo riservato al comitato Unicef di Sassari all’interno del Villaggio Rally Mirtò, dove sarà disponibile la “Pigotta” del 10° Rally Terra Sarda, appuntamento valido per il TER – Tour European Rally e per la Coppa Rally di Zona 9.

nuvustudio

«Un messaggio importante, quello che il Rally Terra Sarda vuole comunicare – il commento all’iniziativa da parte di Mauro Atzei, presidente di Porto Cervo Racing – e che conferma in modo concreto il legame tra la nostra attività sportiva e la solidarietà, in questo caso rivolta ai bambini di tutto il mondo. La Pigotta dedicata al Rally Terra Sarda sarà il souvenir di un evento indimenticabile».

«Abbiamo accolto con molto piacere l’invito di Porto Cervo Racing – il pensiero espresso da Maria Grazia Sanna, presidente del comitato provinciale Unicef di Sassari – la quale ci ospiterà in uno stand dedicato all’interno del Villaggio Rally Mirtò. Lì avremo modo di promuovere le nostre campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi in favore del Child Nutrition Fund, il primo in assoluto ad affrontare le emergenze alimentari acute come quelle che stanno vivendo oggi quindici Paesi nel mondo ma anche a prevenire, individuare e curare la malnutrizione dei bambini in modo sostenibile».

«Il valore internazionale di un evento così importante per la Sardegna ed il sostegno convinto e caloroso da parte degli organizzatori dell’evento e dei piloti, con l’approvazione del comitato italiano Unicef, ci rende orgogliosi di questa nostra partecipazione», conclude la presidente Sanna.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it