• 16 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

5 milioni di euro dalla Regione per le aziende di autotrasporto

5 milioni di euro dalla Regione per le aziende di autotrasporto. Questa la somma stanziata a favore delle aziende sarde che abbiano subito perdite per via dello squilibrio tra servizi in entrata e in uscita nell’Isola, a seguito del blocco della movimentazione delle merci determinato dall’emergenza sanitaria.

Possono presentare le domande per ottenere la concessione dei contributi sono tutte le imprese con minimo una sede operativa in Sardegna, regolarmente iscritte da almeno tre anni all’albo nazionale degli autotrasportatori e alle Camere di Commercio, la cui attività si svolga nei collegamenti da e per il continente.

«Una iniziativa a sostegno delle imprese sarde dell’autotrasporto che hanno vissuto un periodo di confusione e incertezza, generato a seguito del dilagare dell’emergenza coronavirus e dei conseguenti provvedimenti restrittivi imposti dalle autorità», ha dichiarato il presidente della Regione, Christian Solinas, commentando la misura approvata.

«Le aziende del comparto – ha proseguito il presidente – meritano da tempo le necessarie azioni e compensazioni per il superamento delle condizioni di oggettiva perifericità e insularità della Sardegna, in tema di autotrasporto delle merci».

«Si tratta di una misura promossa di concerto con le associazioni di categoria, Camere di Commercio e società di armatori che operano in Sardegna», ha precisato l’assessore ai Trasporti Giorgio Todde convenendo sulla necessità di una strategia di gestione organica a supporto del comparto.

«Le società di autotrasporto hanno subito gravi ripercussioni sul fatturato durante la pandemia, assicurando comunque servizi di rifornimento – ha concluso l’esponente della Giunta Solinas –, soprattutto di prima necessità, a cittadini e imprese. Il provvedimento mira a sopperire alle perdite sulle singole tratte accertate rispetto allo scorso anno».

Per garantire una maggiore velocità nell’erogazione delle sovvenzioni sarà a breve predisposto l’uso di piattaforme tecnologiche in grado di acquisire le domande in modalità digitale.