• 6 Febbraio 2023
  •  

«La Regione autorizzi nuove assunzioni Argea e scorrimento graduatorie»

Regione Sardegna Consiglio
Sottoscritta da tutti i consiglieri di minoranza una mozione diretta al presidente Solinas e all’assessora per l’Agricoltura Valeria Satta.

CAGLIARI. «La Regione autorizzi ARGEA ad assumere nuovo personale per far fronte ai nuovi compiti attribuiti all’agenzia dai progetti legati al PNRR e a prenderlo dalle graduatorie ancora valide di LAORE e ASPAL». È quanto chiede una mozione, primo firmatario il consigliere regionale Daniele Cocco (Ladp), sottoscritta da tutti i Consiglieri della minoranza e diretta al presidente della Regione Christian Solinas e alla neo assessora dell’Agricoltura Valeria Satta.

«In virtù del recepimento del regolamento europeo sul riconoscimento degli organismi pagatori (OP) – si legge nel documento –, ARGEA Sardegna, attualmente riconosciuta come OP regionale solo per il Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA) e il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR), potrà gestire anche il regime di spesa relativo all’Organizzazione comune dei mercati (OCM)».

Becugna copia

«Pertanto – spiegano i Consiglieri nella mozione –, l’Agenzia si troverà a gestire l’esecuzione e contabilizzazione dei pagamenti, compresa la gestione delle eventuali fidejussioni a garanzia dei pagamenti anticipati, per quanto riguarda i bandi regionali riferiti al bando quadro nazionale da 100 milioni di euro che mira all’ammodernamento dei frantoi oleari, misura che rientra nell’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il contributo in conto capitale a fondo perduto finanzierà l’ammodernamento degli impianti di lavorazione, stoccaggio e confezionamento dell’olio extravergine di oliva, con l’obiettivo di migliorare la sostenibilità del processo produttivo, ridurre la generazione di rifiuti e favorirne il riutilizzo a fini energetici».

«Poiché – si legge ancora nel documento – già ora ARGEA Sardegna risente di una strutturale carenza di personale qualificato che, con l’attuale carico di lavoro, determina sensibili ritardi nelle funzioni di OP regionale, l’ampliamento delle attività richiede l’assunzione di almeno 60 unità tra tecnici agronomi, periti agrari e istruttori amministrativi».

La mozione dunque impegna la Regione ad autorizzare l’aumento della capacità assunzionale da parte di ARGEA Sardegna, così da consentirle lo svolgimento dei nuovi compiti attribuiti come Op e ad attivarsi affinché siano assunte le figure professionali richieste attraverso lo scorrimento delle graduatorie ancora vigenti delle Agenzie LAORE e ASPAL.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it