• 8 Dicembre 2022
  •  

Al Comandante dei Vigili del Fuoco di Nuoro l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica

Antonio Giordano cavaliere Repubblica
Antonio Giordano si è distinto in diverse attività di soccorso, dai terremoti alle alluvioni.

NUORO. Prestigioso riconoscimento per il comandante dei Vigili del Fuoco di Nuoro Antonio Giordano che giovedì è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana dal prefetto di Nuoro Luca Rotondi.

La cerimonia di consegna si è tenuta nella Prefettura di Nuoro alla presenza del direttore Regionale dei Vigili del Fuoco per la Sardegna Marco Frezza e delle massime cariche civili e militari della Provincia di Nuoro e dei comuni di Nuoro e Budoni.  

Antonio Giordano, laureato in Ingegneria Civile, con specializzazione in strutture sismiche ed idraulica, conseguita nella facoltà di Ingegneria di Salerno in data 11 aprile 1996 è stato assunto come funzionario Direttivo dal 1° settembre 1998 e dopo aver frequentato il corso di formazione nell’Istituto Superiore Antincendi di Roma , è stato assegnato al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Nuoro, come responsabile della Prevenzione Incendi e del soccorso, nonché vicario del comandante. 

nuvustudio

Il 20 giugno 2016 è stato nominato primo Dirigente e assegnato al Centro Operativo Nazionale presso il Viminale con l’incarico di pianificazione e coordinamento delle operazioni di soccorso nelle provincie dell’Italia Centrale colpite dal sisma del 24 agosto del 2016. 

Trasferito nella direzione regionale Vigili del Fuoco della Sardegna sino al 21 gennaio 2018, assolve l’incarico di responsabile del soccorso tecnico urgente e della prevenzione Incendi. Dal gennaio 2018 prende servizio al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Cagliari in qualità di dirigente vicario del comandante. Nel 2020 si trasferisce a Nuoro per ricoprire l’incarico di Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Nuoro.

Nelle attività di soccorso, Giordano si è distinto partecipando a diverse emergenze: l’alluvione Villagrande Strisaili nel dicembre del 2004; il terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009 e dell’Emilia Romagna del 20 maggio del 2012; l’alluvione nel Nuorese e in Gallura nel novembre 2013, a Cagliari Assemini, Capoterra, Uta, nell’ottobre 2018 e a Bitti nel novembre 2020.

L’impegno e la dedizione di Giordano non sono passati inosservati, infatti, numerosi sono gli elogi e le note di ringraziamento che gli sono state inviate dal Capo Dipartimento e dal Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e da diversi Sindaci dove il comandante ha avuto modo di operare.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it