• 24 Settembre 2023
  •  

Comitato Distretto sanitario di Ozieri, i commenti del neo presidente Arca e del vice Peralta

Daniele Arca e Marco Peralta
Daniele Arca (sindaco di Bultei): «Saremo in prima linea per difendere i servizi essenziali». Marco Peralta (sindaco di Ozieri): «Queste elezioni sono state all’insegna dell’unità dei territori del Logudoro e del Goceano».

OZIERI. Dopo le elezioni del comitato dei sindaci del Distretto socio-sanitario di Ozieri (leggi) arrivano a stretto giro i commenti del presidente eletto Daniele Arca, sindaco di Bultei, e del vicepresidente Marco Peralta, sindaco di Ozieri. Il primo esprime innanzitutto un ringraziamento ai colleghi per l’elezione, votata all’unanimità, dicendosi soddisfatto della dimostrata attenzione per i paesi dell’entroterra e assicurando che questo non significherà che saranno trascurati i problemi di tutti i territori.

«Remeremo tutti in un’unica direzione – dice il presidente Arca – perché la battaglia è comune. L’attenzione sarà quindi sui problemi di tutto il territorio, a cominciare dalle questioni legate all’ospedale Segni di Ozieri, nostro polo di riferimento, e al Poliambulatorio di Bono, riferimento per il Goceano, ma saremo in prima linea anche per difendere gli altri servizi essenziali come l’assistenza territoriale e le guardie mediche, sempre in grande difficoltà. Sono tempi difficili – aggiunge Arca – ma noi marceremo compatti per difendere il nostro fondamentale diritto alla salute, obiettivo centrale a livello politico e gestionale».

Pubblicita Becugna 3

Di simile tenore le parole del vicepresidente eletto, il sindaco di Ozieri Marco Peralta. «Queste elezioni – dice infatti – sono state all’insegna dell’unità dei territori del Logudoro e del Goceano, che hanno consensualmente stabilito di suddividere le cariche (presidenza e vice presidenza) nell’ottica delle rispettive rappresentatività. Nel momento in cui l’ospedale di Ozieri riprende quota, grazie all’atto aziendale che ne sancisce l’autonomia gestionale e finanziaria da Alghero e che porta dalle sole 3 strutture complesse del precedente regime a 17 tra strutture complesse e semplici. A ciò si aggiungano i molteplici servizi alla persona del distretto del Plus, destinatario di importanti risorse e progetti, per capire come le strutture del territorio, se sorrette politicamente e finanziariamente, possano dare risposte concrete ed immediate ai cittadini. La politica, in questo senso, potrà e dovrà svolgere il suo compito propositivo – continua il sindaco di Ozieri – per fornire servizi ed assistenza a stretto contatto con la popolazione e, nel contempo, controllo per far sì che i servizi dei territori siano sempre assicurati e non vengano sottoposti a tagli e ristrettezze economiche. Il compito che ci attende è comunque non dei più semplici ma, con la collaborazione della politica regionale e degli operatori sanitari, si potrà continuare ad offrire quei servizi e quell’assistenza sanitaria di cui anche le popolazioni che si trovano nelle zone più interne dell’Isola hanno pieno diritto», conclude Peralta.

A.C.

Le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.