• 28 Febbraio 2024
  •  

Dal 6 al 10 agosto a Villanova Monteleone l’atteso evento “Chenamos in carrela”

chenamos in carrela Villanova Monteleone 2
In programma laboratori dedicati, conferenze e appuntamenti musicali e di intrattenimento. Momento clou della manifestazione la cena in piazza Generale Casula a base di prelibati prodotti locali.

VILLANOVA MONTELEONE. Quattro giornate di laboratori con protagonisti vini, formaggi, pane, carni e insaccati e conferenze dedicate al cibo e ai prodotti tradizionali del paese. Questo quanto prevede il nutrito programma che farà da apripista, tra appuntamenti musicali e di intrattenimento, all’evento clou di giovedì 10 agosto a Villanova Monteleone “Chenamos in carrela”, la grande cena all’aperto in piazza Generale Casula a base di squisite tipicità locali. I laboratori saranno tenuti da esperti e tecnici di ogni settore che, accompagnati dall’enogastronomo Tommaso Sussarello, guideranno i visitatori nel racconto del cibo e nelle degustazioni.

Formaggi e carne a Villanova

L’iniziativa, organizzata dalla Pro Loco di Villanova Monteleone in collaborazione con l’Amministrazione comunale e numerose associazioni, tra le quali il Comitato di San Giovanni, è inserita anche nel circuito Salude & Trigu promosso dalla Camera di Commercio di Sassari.

PROGRAMMA. Domenica 6 agosto l’appuntamento è alle 17 a Su Palatu, la Banda Musicale di Villanova Monteleone aprirà la serie di manifestazioni, in primis all’inaugurazione della Mostra Radio Vintage a cura di Radioclub Coros Museo della Radio Mario Faedda di Ittiri e Ari, sezione di Porto Torres. Alle 19, al Mercato Civico protagonista del primo laboratorio sarà “Il vino, saperlo fare e saperlo bere”, a cura di Gilberto Arru della Guida Vini Buoni d’Italia, seguirà il concerto della Banda musicale di Villanova in Piazza Generale Casula

Lunedì 7 agosto alle 19, al Mercato Civico si terrà l’incontro dedicato ai “Formaggi sardi, importanza dei pascoli, caseificazione e assaggi” a cura del tecnico casaro Bastianino Piredda, con la partecipazione dei produttori e degustazioni delle eccellenze locali. Ad allietare la serata saranno Elena Cicu live music, esibizioni di artisti da strada, animazioni per bambini e balli in piazza.

Martedì 8 agosto alle 19, al Mercato Civico l’attenzione si sposterà su “I pani tradizionali, la filiera produttiva e l’uso del lievito madre”, con la presenza di Antonio Farris dell’Accademia del lievito madre e di Antonio Me, agricoltore a panificatore. In piazza Generale Casula si esibiranno Emanuele Bazzoni, Daniele Giallara e Marco Manca accompagnati da Nino Manca alla chitarra e da Graziano e Alberto Caddeo alla fisarmonica.

Mercoledì 9 agosto alle 19, al Mercato Civico si andrà alla scoperta di “Carni e salumi, dalla tradizione all’innovazione”, per approfondire anche il tema dell’ambiente e del benessere animale in compagnia del maestro salumiere Michelangelo Salis e del macellaio e salumiere Antioco Marras. In serata spettacolo con il “Coro de Iddanoa Monteleone”.

Giovedì 10 agosto alle 18 si terrà l’evento principe di “Chenamos in carrela” con la grande cena all’aperto in piazza Generale Casula a base di piatti della tradizione villanovese. La serata sarà allietata dall’esibizione delle scuole di ballo “2000 dance” con la maestra Maria Elisa Oppes, “Para bailar” con la maestra Bianca Nonna, “Danzare tre Dance” con la maestra Mondina Dinapoli, “Dance Explosion Sardinia” con il maestro Davide Fadda, poi durante e dopo cena la Fisarmonica di Antonio Tanca farà ballare tutti in piazza. In contemporanea dalle 21 in piazza Piero Arru, a cura del comitato di San Giovanni, musica e DJ set con chiosco ristoro panini e coktail.

Nell’arco di tutte le giornate si potranno visitare luoghi simbolo, mostre e siti archeologici. A Su Palatu si esporranno le mostre “Radio Vintage” dal 6 al 13 agosto a ingresso libero, e “In continenti tempore” dell’artista Aaron Gonzales. A sa Domo manna sarà visitabile il Museo etnografico e le stanze della poesia improvvisata.

Al centro storico la chiesa di San Leonardo, chiesa del Rosario, chiesa di Santa Croce, il Mercato Civico, il lavatoio pubblico, la scalinata e la fonte di “Su Cantaru”. Pina Ruiu proporrà i suoi abiti tradizionali e gli accessori ricamati a mano. Nel territorio sono visitabili l’area naturalistica e l’antica locanda di Monte Minerva, il Nuraghe Appiu, le domus di Pottu Codinu, Laccaneddu e la chiesa di Curos. Per info e prenotazioni contattare il numero 348 7429762.

Ultimi articoli

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.