• 3 Dicembre 2022
  •  

Dichiarazioni del presidente Solinas, Desirè Manca (M5S): «Le bugie ripetute non diventano realtà»

Manca e Solinas
Il commento della Consigliera regionale.

CAGLIARI. «Eloquio sfarzoso e dosato con tale destrezza da far intendere il tutto e il niente. Un copione già visto: le dichiarazioni sull’azzeramento della Giunta non hanno alcuna attinenza con la triste realtà che sta attraversando la nostra isola». Lo ha detto la consigliera del M5s Desirè Manca nel commentare le parole rilasciate dal presidente della Regione Christian Solinas in un’intervista.

«Fortunatamente – Continua Manca – gli elettori non giudicano sulla base dell’arte retorica e a tal proposito il tonfo colossale della Lega, crollata all’8%, parla chiaro. Il presidente Solinas, dopo aver svenduto la “Sardità” al Carroccio oggi sembra prendere le distanze affermando: “Noi siamo il Psd’Az, non la Lega. La valutazione di questo accordo la faremo sui risultati che porteremo a casa per i sardi”».

Muscas con Foto 1

«Ma di quali risultati parla il Presidente? Il quadro che abbiamo davanti è lastricato di leggi impugnate, fallimenti e bocciature. Il Presidente – prosegue Desirè Manca – chiama l’intera l’intera pattuglia dei parlamentari sardi alla responsabilità, e chiede un’attenzione particolare per la Sardegna, ma forse dimentica che dal 2019 è lui in prima persona a capo del governo di questa Regione. Facile dimenticarlo quando si è totalmente assenti, perché dopo un mese e mezzo di campagna elettorale al seguito di Matteo Salvini, in cui ha promesso ospedali, latte a un euro, posti di lavoro, trasporti efficienti, la sua presenza in Consiglio regionale si è ridotta a una manciata di volte».

«Il presidente Solinas – continua nel suo affondo la pentastellata – oggi è riuscito addirittura a sostenere che la Regione Sardegna ha gestito la pandemia in maniera più ordinata e stanziato più risorse per i ristori. Ma di quale pianeta parla? Nella realtà il presidente è stato l’unico governatore in grado di approfittare di questo dramma sanitario per portare in Consiglio la legge sull’ampliamento del suo mega Staff, mentre la gente moriva nelle corsie ospedaliere affollate.

Invito inoltre il Presidente ad incontrare i sardi che ancora attendono i ristori, stanziati per la maggior parte soltanto a parole, come quelli per l’incendio del Montiferru. In migliaia non hanno ancora ricevuto un euro».

«Per quanto riguarda la riforma sanitaria, tanto celebrata – sottolinea Manca –, è evidente come abbia provocato più danni che benefici a questa regione: la nostra sanità è allo sfascio, i reparti chiudono e solo i ricchi possono sperare di sopravvivere curandosi in privato».

«Il Presidente attacca l’opposizione sostenendo la mancata presentazione di proposte valide. A tal proposito invito ancora una volta Solinas a leggere tutte le proposte che abbiamo presentato, centinaia, e che non sono mai state discusse in Aula. Presidente, infine, lei ci ricorda che le bugie ripetute non diventano verità, e noi siamo perfettamente d’accordo: nemmeno le belle parole possono cambiare la realtà, quella che i cittadini sardi vivono ogni giorno e che ci fa dire che più che una nuova Giunta a questa regione serve un cambio di Governo», conclude Desirè Manca. 

Le altre notizie su Logudorolive.it