• 22 Giugno 2024
  •  

La Maddalena. Giugno Slow, al via domani i laboratori del gusto

giugno slow La Maddalena
Un weekend di degustazioni ed escursioni alla scoperta della città e dell’Isola.

LA MADDALENA | 31 maggio 2024. Apprezzare un cibo di alta qualità e coltivato nel rispetto della natura attraverso tutti i sensi: è questo lo scopo dei laboratori del gusto in programma domani, sabato 1° giugno 2024, e domenica 2 giugno a La Maddalena in occasione della quinta edizione di Giugno Slow.

Gli appuntamenti enogastronomici della manifestazione organizzata da Slow Food Gallura, Slow Food Sardegna e dall’Amministrazione comunale sono gratuiti e ospitati nell’atrio del Municipio (piazza Garibaldi, 13), dove saranno presenti i produttori sardi di Casa Slow Food Sardegna dalle 9,30 alle 13 e dalle 17 alle 21.

giugno slow 2024

Il primo laboratorio è fissato per sabato 1° giugno alle 10,30: i contadini di Tenuta agricola Coda di Lupo illustreranno i tipi di grano e di farine e guideranno alla degustazione del pane casereccio preparato con lievito madre. Si proseguirà alle 12 con la presentazione e l’assaggio della buona frutta di stagione curata da Fresh Farm di Carlo Del Prete. La sera toccherà alle apicultrici di Apistela parlare di apicoltura e aprire i sensi ai vari tipi di miele (ore 17,30) mentre il focus sulla botanica, con l’assaggio di mix di erbe, sarà affidata a Erbe di Sardegna (ore 19).

Domenica 2 giugno alle 10,30 si inizierà con l’esplorazione del gusto del Salumificio Gentilis, che descriveranno i propri salumi. Un focus sui saponi naturali sarà invece in mano a La Calendula a partire dalle 11,30. Alle 17,30 i giovani di Agrobass presenteranno, tra le antiche varietà di grano, il “trigu Quarantinu” e accompagneranno nella degustazione di vari prodotti. Ultimo appuntamento alle 18,30 con una degustazione aromatica, ossia quella dei prodotti di Emerald Tartufi.

Sui banchi dei produttori di Casa Slow Food Sardegna saranno presenti anche birra agricola, mirto, formaggi, olio, legumi, pane, farine, pastee tanto altro.

giugno slow 2023

Per scoprire l’arcipelago e la città de La Maddalena sono inoltre in programma, sia sabato che domenica, le escursioni gratuite tra natura, storia e cultura guidate da Passu Malu. Agli imbarchi per La Maddalena è possibile richiedere lo sconto sul biglietto del traghetto.

Fissata domani, primo giugno, l’escursione panoramica alle fortificazioni militari (prenotazione entro le 18 del giorno prima al numero 347 8488803). Si partirà dallo spiazzo di Nido D’Aquila alle 9,45 per visitare il Forte Nido D’Aquila, batteria difensiva posta all’ingresso ovest dell’estuario di La Maddalena. Qui si raccontano i momenti storici del sistema difensivo della piazzaforte militare e si prosegue per Cava Francese con la sua interessante storia, tra scorci di mare e granito impareggiabili. Ai partecipanti sarà offerto un aperitivo da Casa Slow Food Sardegna.

Per domenica 2 giugno (dalle 10 alle 12) è prevista la visita al centro storico, con ritrovo in piazza Umberto I e itinerario sino al porticciolo dei pescatori di Cala Gavetta tra aneddoti ed episodi storici che hanno coinvolto diverse culture (prenotazione entro le 18 di sabato al 347 6207944). I partecipanti sono poi invitati dagli organizzatori all’aperitivo con i prodotti di Casa Slow Food Sardegna.

Dieci le aziende selezionate, a iniziare dal premiato miele, dal polline e dall’abbamele di due giovani apicultrici dell’Azienda Agricola Apistela di Monti. È un olio extravergine di oliva sempre più apprezzato persino dalla ristorazione quello portato dall’Oleificio Gallura di Berchidda. L’Azienda Agricola Antica Caresi di Olbia propone invece deliziosi formaggi a latte crudo ovino di un casaro ancora nel fiore degli anni ma già esperto. La Tenuta Agricola Coda di Lupo, in agro di Arzachena, coltiva senza l’uso di pesticidi o diserbanti e a La Maddalena mette in mostra pane, pasta, farine, mirto e birra agricola. Sempre da Arzachena provengono la buona frutta fresca (tra cui le fragole), la verdura e i legumi a chilometro zero di Fresh Farm (presente in Casa solo il sabato). Sorprendente e per nulla scontato il percorso nella botanica sarda delle tisane e dei mix erbacei firmati da Erbe in Sardegna (Tula). I pregiati tartufi sardi e i prodotti al tartufo provengono invece dal Sarcidano e sono quelli dell’Emerald Tartufi di Laconi. Dalla Sardegna meridionale, precisamente da Guspini, giungono i gustosi salumi del Salumificio artigianale Gentilis e i cereali antichi rigorosamente macinati a pietra di Agrobass, che tra le sue produzioni conta passata di pomodoro, peperoncino habanero, zafferano, miele, birra agricola e vino bovale. Infine, in Casa solo domenica 3, un ospite che dalla natura ricava shampoo, balsami e saponi per un viaggio negli odori di Sardegna: La Calèndula di Olbia.

La manifestazione è stata inserita tra gli eventi di The Road to Terra Madre – Aspettando Terra Madre (a settembre a Torino). Gli eventi sono patrocinati dalla FASI (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia). Sono partner della manifestazione Slow Food Youth Network Sardegna, FASI sezione giovani, le condotte Slow Food della Sardegna di Sassari-Alghero, Nuoro, Terre Oristanesi, Cagliari e l’associazione Passu Malu delle guide ambientali-escursionistiche di La Maddalena.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.