• 28 Giugno 2022
  •  

Rapina al bar di Bassacutena: fermati 3 uomini di origini romena

Carabinieri Bassacutena
Due sono stati condotti nel carcere di Bancali ed uno posto ai domiciliari. Segnalato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria invece il marito della proprietaria del locale che ha ferito uno dei malviventi.

TEMPIO. Fermati con l’accusa di rapina impropria in concorso i 3 romeni che nella notte tra domenica e lunedì hanno fatto irruzione in un bar a Bassacutena (frazione di Tempio Pausania) per rubare l’incasso della giornata. Da una prima ricostruzione parrebbe che la titolare dell’esercizio commerciale ed il marito 69enne, accorsi nel locale avvisati dal sistema d’allarme, dopo essere stati minacciati con un palanchino abbiano affrontato i tre malviventi, esplodendo per mano dell’uomo dei colpi col proprio fucile e ferendo lievemente uno dei presunti ladri ad una gamba, che è stato poi bloccato, mentre gli altri due sono fuggiti.

Dopo l’accaduto, sul posto, sono intervenuti i Carabinieri di Tempio e Luogosanto, e i sanitari del 118 che hanno accompagnato il ferito in ospedale.

Le immediate e successive indagini, condotte dai militari della Compagnia di Tempio Pausania, con il supporto dei colleghi del Reparto Territoriale di Olbia e sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica, hanno permesso di rintracciare i fuggitivi. Due sono stati condotti nel carcere di Sassari-Bancali ed uno posto ai domiciliari. L’arma utilizzata dal 69enne è stata sequestrata e lo stesso è stato segnalato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini per chiarire approfonditamente la dinamica dei fatti. I tre romeni, già noti alle forze dell’ordine, come emerso da un successivo sopralluogo, hanno comunque asportato una somma in contanti custodita nel fondo cassa dell’esercizio commerciale.

Essebi Cossu