• 18 Gennaio 2022
  •  

Regione, Desirè Manca (M5S) presenta una mozione per l’istituzione della radiologia interventistica dell’Aou di Sassari

«Un servizio essenziale per la cura di patologie complesse in cui si esegue ad esempio il trattamento dello stroke ischemico, delle occlusioni vascolari, il trattamento di varicocele e degli aneurismi. Sono soltanto alcuni degli interventi eseguiti in via esclusiva dalla sezione di Radiologia Interventistica dell’AOU di Sassari, che nonostante le previsioni contenute in un Atto aziendale dell’ottobre 2017 che ne prevede l’istituzione, non è stata finora concretamente realizzata. Pertanto la struttura non dispone né di un proprio budget né delle risorse umane adeguate, che continuano infatti ad essere condivise con le altre unità, come la Struttura Complessa Diagnostica per Immagini 2. Infermieri e tecnici di Radiologia turnano alternandosi presso le diverse sezioni, e lo stesso discorso vale per i medici specialistici. Senza dubbio il riconoscimento di una sezione di Radiologia Interventistica dotata di autonomia organizzativa e personale dedicato consentirebbe la crescita dell’attività svolta e l’opportunità di programmare ulteriori interventi delicatissimi e importantissimi come il trattamento endovascolare degli aneurismi intracranici»

“È inaccettabile che ancora non si conoscano le  ragioni della mancata concreta attuazione delle previsioni dell’Atto Aziendale dell’AOU che prevede l’assegnazione di risorse umane ed economiche autonome alla Sezione”.

Questa la premessa contenuta nella mozione presentata dalla capogruppo del M5S Desirè Manca come prima firmataria (e sottoscritta dai consiglieri pentastellati Roberto Li Gioi, Michele Ciusa, Alessandro Solinas), che spinge la Giunta regionale guidata da Solinas e in particolare l’assessore alla Sanità Nieddu ad adottare le direttive contenute nell’Atto Aziendale dell’AOU nella parte in cui si prevede l’istituzione della Struttura Semplice Dipartimentale (SSD) Radiologia Interventistica.

«A differenza delle unità operative semplici incardinate all’interno di strutture complesse, le strutture semplici a valenza dipartimentale, come definite anche nell’articolo 28 dello stesso atto aziendale – continua Desirè Manca – sono caratterizzate da un’adeguata dimensione qualitativa e quantitativa dell’attività e delle risorse professionali utilizzate, dotate di un proprio budget e con piena responsabilità di utilizzo dei fondi. Una piena autonomia che la Regione Sardegna deve garantire a Radiologia interventistica per consentire innanzitutto l’erogazione di prestazioni d’eccellenza da parte di una sezione dalla valenza strategica non solo per l’AOU ma anche per tutte le strutture sanitarie del Nord Sardegna che non dispongono di tale servizio».