• 2 Marzo 2024
  •  

Rete Lakesos, Logudoro e Meilogu guardano al mercato turistico dei Balcani e del centro Europa

Valle dei Nuraghi
Nei giorni scorsi tour operator bulgari hanno visitato il territorio, gettando le basi per una collaborazione che ora proseguirà con nuovi educational tour.

THIESI. Il Logudoro e Meilogu grazie al progetto Lakesos guardano al mercato turistico dei Balcani e del Centro Europa, dove c’è un forte interessate alle bellezze naturalistiche e archeologiche del Nord Sardegna. A conferma di ciò, «un gruppo di tour operator bulgari ha visitato nei giorni scorsi il territorio, gettando le basi per una proficua collaborazione che ora proseguirà con nuovi educational tour», ha detto il temporary manager di Lakesos Franco Branca nel corso di un incontro con le aziende partner tenuto venerdì scorso a Thiesi, nei locali di un agriturismo della zona.

«Gli operatori bulgari sono rimasti molto colpiti dalle potenzialità del territorio. Con loro – ha spiegato Branca – abbiamo iniziato a ragionare sull’arrivo di piccoli gruppi di turisti. Il Logudoro e il Meilogu d’altronde sono privi al momento di strutture ricettive capaci di accogliere gruppi consistenti di visitatori mentre è presente una buona rete di bed & breakfast e da questa base possiamo partire», ha evidenziato il temporary manager.

Essebi maggio 2023
Il sito di Lakesos

Nell’azione di promozione del territorio lo strumento principale è il sito di Lakesos, portale che è stato presentato alle aziende da Sandro Usai della società Ablativ e dalla grafica Valentina Sanna. Il sito, che nelle prossime settimane si arricchirà di ulteriori contenuti, propone articoli sia in italiano che in bulgaro e in tedesco. A Thiesi sono stati presentati tre video incentrati sulle emergenze archeologiche e paesaggistiche e sulla rete di imprese che operano nel settore ricettivo e che aderiscono al progetto.

L’obiettivo di Lakesos però non è solo quello di produrre contenuti originali da utilizzare per la promozione del territorio, ma anche quello di rafforzare la rete di imprese che ne fanno parte e di attivare rapporti con l’esterno. Sotto questo aspetto, Branca ha ricordato la partecipazione di Lakesos con uno stand dedicato alla Fiera internazionale di Sofia e l’incontro con gli operatori della Macedonia del Nord a Skopje, organizzato da IMA Balcani che ha curato anche la partecipazione a tutte le fiere e gli educational, con la collaborazione dell’Istituto per il Commercio Estero di Skopje.

«Siamo arrivati direttamente ad una cinquantina di imprese che hanno mostrato un interesse altissimo per la Sardegna – ha proseguito nel suo discorso il temporary manager di Lakesos –, e questo non per l’offerta marino-balneare ma per quella legata all’ambiente e alla cultura».

 «Il risultato a cui tutti noi tendiamo non si raggiunge però con una operazione spot: o c’è lavoro sistematico in cui si imposta un rapporto che va coltivato costantemente, oppure i risultati sono necessariamente limitati. Noi abbiamo costruito le condizioni per ottenere risultato straordinario, perché possiamo creare rapporti diretti tra le strutture ricettive e le agenzie per portare in Sardegna molti gruppi di turisti interessati alla nostra offerta. È necessario rapportarsi con le altre iniziative di promozione in corso portate avanti da altri soggetti ed evitando di sovrapporle», ha concluso Branca.

La collaborazione con il Gal Logudoro Goceano

In questa direzione va l’interesse del Gal Logudoro Goceano che a Thiesi ha assunto l’impegno di iniziare un rapporto di collaborazione con Lakesos. «La sinergia in questo settore – ha affermato il presidente Salvatore Masia – è fondamentale e alcune misure del nostro piano allargano l’abito di azione all’artigianato e alle produzioni tipiche. Con una regia unica possiamo pensare di raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.