• 28 Giugno 2022
  •  

Riciclo bottiglie PET, a Castelsardo il primo eco-compattatore Coripet di competenza comunale in Sardegna

Inaugurazione eco compattatore Castelsardo
Oltre alla creazione di un circolo virtuoso di riciclo della plastica PET, sono previsti sconti e concorsi a premi.

Il Comune di Castelsardo ha sottoscritto un accordo con CORIPET che ha previsto l’installazione di un eco-compattatore, il primo di competenza comunale in Sardegna, grazie al quale i cittadini potranno restituire, dopo il consumo, le proprie bottiglie in plastica PET (termoplastica riciclabile al 100% che può essere ripetutamente trasformata in nuove bottiglie), con la possibilità di ricevere in cambio un incentivo.

L’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Castelsardo punta al raggiungimento degli obiettivi introdotti dalla direttiva Sup – Single Use Plastic dell’Unione Europea sulla raccolta e il riciclo delle bottiglie in PET che prevede livelli di raccolta pari ad almeno il 77% di quelle messe sul mercato entro il 2025 e ad almeno il 90% entro il 2029. Secondo la direttiva, inoltre, dagli anni 2025 e 2030 le bottiglie nuove devono contenere rispettivamente almeno il 25% e il 30% di PET riciclato idoneo al diretto contatto alimentare.

Con il programma “Mangiaplastica” il Ministero della Transizione Ecologica intende inoltre  supportare e incoraggiare i comuni ed i territori al raggiungimento dell’obiettivo specifico. L’ANCI  ha anche sottoscritto, a tale scopo, un accordo quadro con CORIPET, un consorzio pubblico senza scopo di lucro, che ad oggi gestisce l’unico sistema di responsabilità estesa del produttore, specifico per le bottiglie di PET.

nuvustudio

Nell’ambito di questo accordo quadro, il Comune di Castelsardo, in collaborazione con la Società Ge.Cas., che si occupa della gestione del compendio portuale, e la ditta Econova, che si interessa della raccolta e smaltimento dei rifiuti, ha stipulato una convenzione con CORIPET, mettendo a disposizione il sito per l’installazione dell’eco-compattatore. Il tutto senza oneri a proprio carico a parte l’allaccio alla rete elettrica e il consumo di energia, mentre il Consorzio si impegna ad acquistare, installare e gestire a proprie spese l’eco-compattatore comunicando semestralmente agli uffici comunali i dati relativi ai quantitativi di bottiglie in PET intercettati con questo sistema, che si andranno a sommare ai dati del resto della raccolta differenziata.

L’eco-compattatore è stato installato ed inaugurato sabato 21 nel porto turistico, al civico 72, nei pressi del Supermercato SuperConcas, alla presenza del responsabile tecnico commerciale Sardegna di CORIPET Paolo Cancellieri e del referente della locale associazione Plastic Free Renato Carta. Nel fine settimana, operatori saranno presenti dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 20 circa per illustrare le modalità di conferimento, del servizio e del concorso a premi abbinato.

I cittadini che conferiranno il proprio PET nell’eco-compattatore, oltre alla soddisfazione di compiere una buona azione per l’ambiente, potranno partecipare alla raccolta punti, tramite apposita app, per ottenere buoni sconto dalle aziende locali che vorranno aderire, e sconti aggiuntivi presso ristoranti ed agriturismi, per acquisto di libri scolastici o abbigliamento e tanto altro, grazie alla collaborazione di CORIPET con un network di partner nazionali di prestigio. L’elenco dei negozi aderenti è sempre in aggiornamento e in continua evoluzione.

Inoltre, con il concorso gratuito CORIPET “Guida il cambiamento e vinci”, smaltendo le bottiglie PET nell’eco-compattatore si partecipa all’estrazione mensile di 75 premi, tra cui bici elettriche Nilox, gift card Mediaworld e libri, oltre all’estrazione finale di una Fiat 500 ibrida. Ogni bottiglia correttamente inserita e rilevata dall’eco-compattatore darà diritto ad una partecipazione che verrà acquisita tra le giocate valide al fine dell’estrazione dei premi in palio.

«Siamo onorati di essere il primo Comune della Sardegna ad installare l’eco compattatore CORIPET di competenza comunale – dichiara il sindaco di Castelsardo Antonio Capula – un’operazione che non prevede oneri per l’amministrazione ma che incoraggia ad una corretta raccolta e smaltimento delle bottiglie in plastica PET».

«Il concorso a premi e gli sconti nei negozi possono essere un incentivo – conclude l’Assessore alle Politiche Ambientali Roberto Fiori – ma siamo certi che i nostri concittadini aderiranno con entusiasmo, anche solo per dare un contributo alla difesa dell’ambiente ed alla pulizia del territorio comunale».