• 23 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Rischio idrogeologico, assegnati i contributi agli Enti locali del Nord Sardegna

Assegnati i contributi agli Enti locali per la spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico. Lo stanziamento previsto di 85 milioni di euro per l’anno 2020, è stato attribuito con decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, agli Enti locali che, entro il 15 maggio 2020, hanno prodotto richieste di contributo ritenute ammissibili.
Il recente decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito con modificazioni dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126 ha previsto inoltre un incremento delle predette risorse per ulteriori 300 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.

Per quanto riguarda il Nord Sardegna la somma totale a disposizione e di 6.308.441,92 euro cosi suddivisa:
Aggius 14.890,10 – Aglientu 160.000 – Alghero 367.211,57 – Anela 70.000 – Ardara 424.800 – Banari 76.000 – Benetutti 290.000 – Berchidda 120.000 – Bessude 45.265,77 – Bono 57.000 – Burgos 104.704 – Castelsardo 186.549,73 – Cossoine 35.000 – Esporlatu 54.982,00 – Illorai 141.000 – Ittireddu 25.000 – Ittiri 110.000 – Loiri Porto San Paolo 15.000 – Luras 209.000 – Nulvi 55.878,45 – Olbia 800.000 – Ossi 20.000 – Ozieri 270.748 – Padria 14.000 – Palau 173.117,24 – Pattada – 180.000 – Ploaghe 400.000 – Porto Torres 65.000 – Sant’Antonio di Gallura 2 46.778,47 – Santa Maria Coghinas 165.784,74 – Santa Teresa Gallura 141.500 – Sassari 527.720 – Sedini 156.000 – Sorso 73.714 – Telti 53.721,78 – Tempio Pausania 246.278,56 – Tissi 178.500 – Tula 34.816,23 – Uri 35.000 – Viddalba 32.481,28 – Comunità Montana Goceano 131.000.