• 8 Dicembre 2022
  •  

Si accascia dopo una partita di tennistavolo, muore a Sassari 58enne di Macomer

Antonello Ledda
La vittima è Antonello Ledda, tecnico di Abbanoa. La tragedia si è consumata durante la gara tra il Tennistavolo Norbello e la Libertas Ping Pong Monterosello.

SASSARI. Dramma durante una partita di tennistavolo a Sassari. Antonello Ledda, 58enne di Macomer, tecnico di Abbanoa, è morto questa sera a causa di un malore poco dopo aver disputato la prima gara del campionato di D1 che vedeva contrapposta la sua squadra, la Tennistavolo Norbello, contro la Libertas Ping Pong Monterosello.

Da una prima ricostruzione pare che Ledda, conclusa la sua partita, si sia accomodato in panchina quando a un certo punto ha perso i sensi e si è accasciato. Soccorso tempestivamente, sul campo è arrivata un’ambulanza medicalizzata con i sanitari che hanno cercato in tutti i modi di strapparlo alla morte, senza purtroppo riuscire nell’intento.

Molto conosciuto nel mondo pongistico regionale, la notizia della sua scomparsa si è diffusa velocemente in tutto l’ambiente lasciando tutti attoniti e increduli, ad iniziare dal presidente della Tennistavolo Norbello Simone Carrucciu e il suo vice Tista Mele.

Poco dopo la notizia della sua scomparsa la sua Società lo ha voluto ricordare con queste parole di cordoglio, ricostruendo gli ultimi istanti della sua esistenza:

«L’entusiasmo e l’emozione per una nuova avventura che inizia. Condivisa con i suoi amici di sempre, nonché concittadini macomeresi Maurizio Muzzu e Roberto Bosu. In più la solarità di Eleonora Trudu compagna di squadra da diversi anni. Antonello Ledda, 58 anni a novembre, non può chiedere di più dalla vigilia di questo esordio in D1 sul campo della Libertas Ping Pong Monterosello di Sassari.

Purtroppo un destino beffardo lo attende al varco. Non è soddisfatto della sua prima uscita stagionale e mentre si riposa e riflette su cosa non deve ripetere nei suoi incontri successivi, perde i sensi. I soccorsi arrivano tempestivamente, grazie ad un’ambulanza medicalizzata si fa il possibile per tenerlo in vita. La speranza si affievolisce sempre di più finché non arriva la tragica constatazione. Antonello è conosciutissimo nel mondo pongistico regionale, ci sono avversari che lo affrontano da una quarantina d’anni a questa parte, prima nel Macomer e poi nel Tennistavolo Norbello.

La notizia si diffonde, tutti, affranti dal dolore, faticano a crederci. Il presidente Simone Carrucciu e il vice Tista Mele si mettono subito in viaggio per Sassari, non ci sono parole, ma tanti intimi sentieri. Se ne va un amico, un pezzo di storia del tennistavolo di centro Sardegna. Rende ancora più attoniti sapere che all’inizio dell’anno Antonello aveva perso la sorella Angela. La società di via Mele si stringe attorno alla famiglia e piange ricordando i tanti episodi sportivi vissuti con lui protagonista».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Farina 1 e1670007763732