• 2 Giugno 2023
  •  

Baunei. “Malamovida” a Santa Maria Navarrese, denunciati diversi giovani

Carabinieri notturna
Per gli indagati sarà richiesto il Daspo urbano. Per tutti verrà inibito l’accesso ai locali ogliastrini.

BAUNEI (NU). I Carabinieri della Stazione di Santa Maria Navarrese (frazione di Baunei), insieme ai colleghi della Compagnia di Lanusei, nelle scorse settimane hanno svolto nel territorio numerosi servizi tesi alla tutela dei giovani, alla prevenzione ed al controllo dello smodato consumo di alcol. Durante queste attività, molteplici sono state le patenti di guida ritirate e i ragazzi denunciati.

In particolare, i Militari sono dovuti intervenire per risse, aggressioni, minacce, danneggiamenti di veicoli e il sequestro di armi bianche. Tra i fatti di maggior rilievo da segnalare, il ferimento alla gamba e al gluteo di un giovane di Tortolì lo scorso 12 febbraio. Il ragazzo è stato aggredito da numerose persone poco dopo esser uscito da un noto locale della zona.

Becugna copia

Il responsabile dell’accoltellamento è stato individuato dai Carabinieri di Santa Maria Navarrese al termine di un’articolata attività di indagine. Denunciato all’Autorità giudiziaria, ora dovrà rispondere di lesioni personali aggravate e porto di oggetti atti ad offendere.

Nel corso dei servizi sono stati individuati, inoltre, altre due giovani che, muniti delle stesse armi, hanno minacciato e tentato di aggredire un gruppo di rivali. Per entrambi è scattata la denuncia per minaccia aggravata dall’utilizzo e il porto di oggetti atti ad offendere.

Allo scopo di tutelare i cittadini, la comunità ed i locali pubblici saranno richiesti per gli indagati i relativi Dacur (Daspo urbano). Per tutti verrà inibito l’accesso ai locali ogliastrini. Una decisione che tiene conto che solo due settimane prima del 12 febbraio si verificò un altro episodio dove un giovane puntò al volto un coltello ad un coetaneo che rimase ferito alla mano.

«I servizi di prevenzione – assicurano i Militari – continueranno e aumenteranno anche le perquisizioni allo scopo anche di evitare il porto sconsiderato di armi bianche».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it