• 5 Dicembre 2021
  •  

Castelsardo, Speziga (FdI): «Approvato emendamento per la realizzazione parco giochi in via Umbria»

Dalla Regione arriveranno 75mila euro per la riqualificazione dell’area nella borgata di Lu Bagnu. Decisivo l’impegno del consigliere regionale di FdI Nico Mundula.


Approvato nella gionata di ieri in Consiglio regionale l’emendamento per la realizzazione a Castelsardo di un parco giochi inclusivo in via Umbria. Una bella notizia resa nota con grande soddisfazione dal coordinatore di FdI cittadino Christian Speziga: «Ringrazio in modo particolare il consigliere regionale Nico Mundula che ha presentato per il Circolo Fratelli d’Italia Castelsardo l’emendamento, il dottore Attilio Ruggiu, il capo di gabinetto dell’Assessorato regionale all’Ambiente Emanuele Beccu e Barbara Polo per aver reso possibile il concretizzarsi della nostra proposta.

«Nella borgata di Lu Bagnu, in via Umbria, – spiega il coordinatore –, esiste un parco giochi che da anni non aspetta altro che essere ripristinato. Una superficie calpestabile di oltre 2000 metri quadri che ora sarà riqualificata con 75mila euro concessi dalla Regione Sardegna al Comune di Castelsardo. Sarà dotata di strutture adatte e giochi inclusivi per i bambini con abilità diverse, senza barriere che ne impediscano l’utilizzo o che escludano alcuni dal gioco». 

L’area in cui sorgerà il nuovo parco giochi

«Presentammo – continua Speziga – alcuni mesi fa la proposta al Comune di Castelsardo. La stessa proposta, dopo aver contabilizzato le spese necessarie per la realizzazione del parco, l’abbiamo indirizzata al consigliere regionale di Fratelli d’Italia Nico Mundula che subito si è impegnato per portare all’approvazione nella legge “Omnibus” l’emendamento».

Grazie a questo finanziamento il parco giochi inclusivo di Castelsardo metterà al centro i piccoli cittadini di tutta l’Anglona uno spazio ludico con un’architettura che permetterà di vivere un’esperienza multisensoriale e senza barriere, dove verranno installati giochi e attrezzature accessibili e fruibili da tutti. L’obiettivo è, dunque, quello di facilitare la socializzazione e il gioco in autonomia e offrire un giardino esperienziale in grado di allenare i sensi, stimolare e riabilitare le percezioni dei bambini speciali.

«In Sardegna – conclude Speziga – di aree come questa ne esistono poche, Castelsardo sarebbe uno dei pochi comuni sardi ad avere il merito di aver progettato e voluto fortemente il “ Parco per Tutti”».

Foto di copertina: il coordinatore di FdI Cstelsardo Christian Speziga e il consigliere regionale Nico Mundula