• 21 Luglio 2024
  •  

Ozieri ricorda Isio Saba con un evento di musica e poesia

Isio Saba
Ospite del “Remembering Isio 2023” in programma sabato 14 ottobre al “Fallaci” sarà il “Dario Piccioni New trio”, vincitore nel 2022 a Cagliari del “Premio Isio Saba”.

OZIERI. Uno dei maggiori esponenti della storia del Jazz italiano e figura chiave nello sviluppo di questo genere musicale in Sardegna. Sabato 14 ottobre, il fotografo e promoter musicale ozierese Isio Saba (1941-2013) sarà ricordato nell’ormai tradizionale appuntamento “Remembering Isio”, che quest’anno segna tra altro il decennale della sua scomparsa.

Ospite della manifestazione, in programma al teatro civico “Oriana Fallaci”, sarà il “Dario Piccioni New trio” composto da Dario Piccioni al contrabbasso, Jordan Corda al vibrafono e Francesco Merenda alla batteria. Il trio, nel 2022 ha vinto a Cagliari il “Premio Isio Saba per l’innovazione e la creatività del jazz”. Il Remembering sarà aperto alle ore 20 dal gruppo musicale Jame’s Juice composto interamente da artisti ozieresi: Paolo Scodino (chitarra e voce), Emilio Scodino (tastiere), Michele Falzoi (chitarra), Luca Meledina (Basso) e Piergianni Meledina (batteria). Nel corso della serata, che sarà presentata da Antonio “Pippo” Saba, Clara Farina e Cristiano Becciu reciteranno alcune poesie del Premio Ozieri di letteratura sarda.

dario piccioni
Dario Piccioni

L’organizzazione dell’evento, promosso dall’Associazione Culturale “Sa Ena”, è stata possibile grazie al contributo del Premio Ozieri di letteratura sarda, sempre in prima fila a sostegno della Cultura, della società agricola Agrisun e della Chilivani Ambiente, nonché della collaborazione della Pro Loco, dell’Amministrazione comunale e di Andrea Fancellu, che ha curato il progetto grafico promozionale.

Festival del turismo itinerante

ISIO SABA. Fotografo e promotore musicale di statura internazionale, Isio Saba è nato ad Ozieri il 24 febbraio del 1942 ed è morto ad Amantea, in Calabria, il 29 marzo del 2013. A metà degli anni ‘60, poco più che ventenne, si trasferì a Roma dove svolse la sua attività per quasi cinquanta anni diventando punto di riferimento per tantissimi musicisti. È stato amico fraterno di grandi jazzisti, da Don Cherry a Nanà Vasconcelos, ma è agli Art Ensemble of Chicago che il suo nome rimane ancora oggi collegato in virtù di una lunghissima frequentazione.

Saba è stato tra i soci fondatori del festival Jazz in Sardegna con Alberto Rodriguez ed è stato ideatore e collaboratore dei più importanti festival sardi. Profondo conoscitore del jazz americano e indimenticabile animatore di molte rassegne in tutta Italia, nei primi anni ‘70 grazie al rapporto speciale che lo ha sempre legato a Lester Bowie, all’Art Ensemble of Chicago e ai maggiori esponenti della musica creativa americana che si raccoglieva attorno all’Association for the Advancement of Creative Musicians, divenne pioniere e principale protagonista della sua diffusione in Italia e in Europa.

La sua instancabile attività votata al rischio, all’innovazione, alla promozione di giovani artisti e alla sperimentazione di audaci contaminazioni di genere lo ha consacrato come uno dei maggiori protagonisti della diffusione della musica jazz in Italia. Nei primi anni Duemila decise di trasferire la sua residenza ad Amantea, in Calabria, per stare vicino alla sua famiglia.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Agenzia Funebre Franco Mu

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.