• 27 Maggio 2024
  •  

Poste Italiane, nel biennio 2022-23 assunte nel Nord Sardegna 106 persone

Daniela Sini e Francesca Cabizza impigate Poste Italiane
Le testimonianze di Daniela Sini e Francesca Cabizza, nuove impiegate rispettivamente a Castelsardo e Alghero.

Poste Italiane ha ampliato il proprio organico nel Nord della Sardegna grazie a 106 nuove assunzioni effettuate a partire dal 2022. Nel dettaglio, 13 persone hanno rinforzato gli uffici postali, mentre le restanti 93 sono state inserite nel settore del recapito. In quest’ultimo caso rientrano i portalettere e gli addetti allo smistamento, assunti prevalentemente con contratti a tempo determinato per far fronte all’aumento stagionale dei volumi di lavoro, come ad esempio durante le festività natalizie e il Black Friday, e per coprire le assenze del personale in ferie. Per quanto riguarda specificamente il 2023, sono stati effettuati 93 nuovi ingressi, di cui 34 con contratti a tempo indeterminato.

Tra gli impiegati assunti in provincia di Sassari nel corso del biennio, c’è Daniela Sini, 28 anni, laureata in Scienze del Turismo Culturale presso l’Università di Sassari. In Poste dal 1° febbraio di quest’anno, è impiegata come operatore di sportello nell’ufficio di Castelsardo.

«Dopo diversi anni impiegati nel campo alberghiero e della ristorazione – racconta Daniela – ho sentito la necessità di un lavoro più stabile, sicuro e continuo nel tempo, che mi desse una maggiore autonomia, che meglio si sposasse con il mio stile di vita e che mi permettesse di guardare al futuro con una certa tranquillità. Ho pensato che Poste Italiane potesse essere il posto giusto per me. Prima di iniziare mi aspettavo un Team costituito da persone competenti, preparate, dinamiche, professionali e con una grande capacità di collaborazione. La realtà è andata ben oltre ogni aspettativa – aggiunge la ragazza – e al mio ingresso in azienda non solo ho avuto la conferma di ciò che pensavo, ma ho trovato anche tanta accoglienza, gentilezza, disponibilità, e sostegno da parte dei colleghi: insomma una vera e propria famiglia».

Anche Francesca Cabizza, 29 anni, laureata in Beni Culturali, è un operatore di sportello, applicata presso la sede di Alghero Centro dal 1° marzo 2022. “La scelta di lavorare in Poste Italiane – spiega Francesca – è stata dettata da più motivazioni: il prestigio dell’azienda, la possibilità di lavorare per una delle realtà più importanti del nostro paese, la possibilità di crescita professionale, la stabilità e la sicurezza finanziaria, un ambiente dinamico in continua evoluzione. Il mio suggerimento per chiunque volesse candidarsi in Poste Italiane – prosegue l’operatrice –, è quello di perseverare e impegnarsi con serietà nei vari step di selezione: l’azienda è in continua crescita, le figure professionali ricercate sono tante, e i giovani hanno grandi opportunità».

Prosegue dunque anche attraverso queste assunzioni, l’impegno di Poste Italiane nel creare nuove opportunità di lavoro e a garantire una presenza costante e qualificata sul territorio. «Le risorse applicate a tempo determinato, assunte in più occasioni nel corso dell’anno in numeriche tali da soddisfare i relativi fabbisogni – evidenziano dall’azienda –, saranno comunque successivamente inserite in una graduatoria dalla quale l’Azienda attinge per le “stabilizzazioni” a tempo indeterminato».

In copertina: da sin. Daniela Sini e Francesca Cabizza

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.