• 17 Agosto 2022
  •  

Spiagge a misura di bambino, Castelsardo ottiene la Bandiera Verde

Spiaggia Bandiera Verde Castelsardo
La spiaggia “Sacro Cuore/Ampurias” è risultata una tra le località italiane più adatte ad ospitare i più piccoli.

CASTELSARDO. La città di Castelsardo, con la spiaggia “Sacro Cuore/Ampurias”, e tra le località italiane ad aver ottenuto la Bandiera Verde, il riconoscimento internazionale assegnato alle spiagge a misura di bambino. La cerimonia di consegna del premio si è svolta lo scorso sabato a Mazara del Vallo, in Sicilia, nell’ambito del 5th International workshop of Green flags – VIII Convegno nazionale delle Bandiere verdi.

La Bandiera Verde indica una località marina con caratteristiche adatte ai bambini, selezionata attraverso un’indagine condotta fra un campione di pediatri, assegnate dal 2008, mediante una ricerca ideata e condotta dal Professore Italo Farnetani.

Sono state selezionate in tutto 145 spiagge, sparse lungo le coste d’Italia e 8 all’estero, di cui 5 nell’Unione Europea e 3 in Africa, in cui sventolerà il sigillo nel 2022. Castelsardo ottiene l’ambito riconoscimento ininterrottamente dal 2012, quando la nuova edizione delle Bandiere Verde ha previsto un criterio diverso rispetto agli anni precedenti: era stato chiesto ai pediatri di scegliere le località adatte ai bambini fra quelle che avessero ottenuto la «Bandiera Blu».

I requisiti necessari sono: la presenza di spiaggia con sabbia, spazio fra gli ombrelloni per giocare, presenza degli assistenti di spiaggia, oltre all’ottima qualità dell’ambiente e delle acque.

A Castelsardo, per una maggior sicurezza anche quest’anno, come lo scorso, è pure presente in spiaggia, grazie alla disponibilità dell’ASD Bulli Surf Club, un defibrillatore posizionato nella torretta di salvamento, quindi accessibile e ben visibile a tutti i frequentatori.

Anche quest’anno quindi Castelsardo è stata pluripremiata: Bandiera Blu, Bandiera Verde e ben quattro Vele Legambiente, riconoscimento assegnato ai Comuni più meritevoli attraverso i dati raccolti da Legambiente.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

nuvustudio