• 25 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Vignetta contro assessora Vaccaro di Alghero: la condanna della Lega Sassari

Fa discutere la frase indelicata pubblicata in una vignetta satirica su un quotidiano algherese all’indirizzo dell’assessora Vaccaro di Alghero. La sezione sassarese interviene per condannare con fermezza l’autore, attraverso le parole della coordinatrice Marina Puddinu e del responsabile del gruppo Giovani provinciale Giovanni Miscali.

In una nota stampa la Lega Sassari condanna con fermezza la vignetta satirica pubblicata sul quotidiano algherese “Alguer.it” ai danni dell’assessora leghista Giorgia Vaccaro che, facendo riferimento al possibile rimpasto politico in seno alla Giunta comunale, viene colpita con un’offesa personale ed in particolare sul suo aspetto fisico.

Vignetta contro assessora Vaccaro di Alghero: la condanna della Lega Sassari

«Io il rimpasto lo faccio, ma la Vaccaro nella betoniera non ci entra», questa è la frase che viene fatta pronunciare nella vignetta al sindaco della città catalana Mario Conoci.

«Piccolo e ignobile l’autore della vignetta. La satira è cosa ben diversa, qua si tratta di body shaming (derisione del corpo). Quanto di più vergognoso ci possa essere per colpire un politico».

Interviene così la coordinatrice della Lega città di Sassari Marina Puddinu, che stigmatizza l’accaduto. «La sezione sassarese della Lega esprime massima solidarietà all’assessore Vaccaro e condanna con fermezza atti di questo genere. Gli attacchi, anche satirici – prosegue Puddinu –, devono basarsi su critiche politiche senza mai scadere nella cattiveria».

«Inaccettabile. Un modo di fare satira dettato da cattiveria e sessismo. Mi chiedo dove siano le femministe quando ad essere attaccato è un assessore della Lega – commenta Giovanni Miscali, coordinatore della Lega Giovani Provincia di Sassari –, anche perché di fronte a frasi del genere non dovrebbe esistere colore politico»

Nella foto: Giorgia Vaccaro con il segretario della Lega Matteo Salvini