• 12 Luglio 2024
  •  

Bottidda. Sostegno alle imprese e contrasto allo spopolamento, le proposte di Confartigianato

Bottidda panorama
«Ormai le aziende sopravvissute si contano nelle dita di una mano e su tutto questo – sottolinea il responsabile locale dell’associazione Roberto Nieddu – il Comune non è immune dalle responsabilità».

BOTTIDDA | 24 gennaio 2024. Contrastare lo spopolamento causato dalla crisi si può, e in questo l’Amministrazione comunale può fare tanto. Ne è convinto il responsabile di Confartigianato di Bottidda Roberto Nieddu, che rivolge un appello ai consiglieri comunali affinché si inverta una rotta – fatta di aumenti delle imposte e nessun sostegno alle imprese locali, anzi di privilegi negli affidamenti degli appalti diretti a imprese esterne al paese – che solo nel 2023 ha fatto abbassare tre saracinesche.

«Negli ultimi dieci anni – dice il responsabile di Confartigianato Bottidda – il paese ha subito, come molti centri dell’interno, un importante spopolamento nonché la chiusura di numerose attività commerciali ed artigianali nonché di uffici e servizi. Ormai le aziende sopravvissute si contano nelle dita di una mano e su tutto questo il Comune non è immune dalle responsabilità», dice Nieddu.

Maria Foddai

Il responsabile di Confartigianato formula all’Amministrazione alcune proposte per sostenere le aziende locali: «sospensione e azzeramento del pregresso di affitti, tributi e imposte locali; priorità nell’affidamento lavori alle aziende locali; istituzione di una consulta permanente  tra comune e aziende sulle tematiche esposte; realizzazione di un’area artigianale dove favorire l’insediamento di nuove attività».

Si chiede che l’Amministrazione dia ascolto alle richieste delle imprese e avvii un pubblico confronto con esse «per individuare  soluzioni che frenino questa deriva e rilancino commercio ed artigianato». Una proposta fatta anche alcuni anni fa, quando – racconta Roberto Nieddu – ci fu un incontro con il sindaco che però finì in un nulla di fatto perché «malgrado le rassicurazioni ricevute e l’impegno a sostenere commercio e artigianato, non vi è stato ad oggi nessun riscontro positivo, anzi, recentemente le aziende del paese hanno dovuto subire la vessazione di uffici legali ingaggiati dal comune per riscuotere tasse e tributi».

A.C.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.