• 21 Aprile 2024
  •  

Esercitazione congiunta a Siliqua del CNSAS con l’Aviazione dell’Esercito

Siliqua operazione soccorso alpino ed Esercito

SILIQUA (SU). Nella giornata di ieri, martedì 14 novembre, si è conclusa con ottimi risultati l’esercitazione congiunta delle unità cinofile del Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna (CNSAS) con il personale dell’Aviazione dell’Esercito Italiano, appartenente al 21° Distaccamento AVES “Orsa Maggiore” di Elmas.

L’addestramento, incentrato sulle attività di volo di 4 unità cinofile da ricerca in superficie, composte del binomio cane-conduttore, è stato svolto sotto la supervisione di un istruttore nazionale del CNSAS ed è stato coadiuvato da una decina di tecnici delle stazioni alpine del territorio regionale che hanno, da una parte coordinato le attività esercitative di ricerca dispersi all’interno del Centro di Coordinamento Mobile, dall’altra hanno fatto da figuranti nelle vesti dei dispersi.

Lo scenario delle attività è stata la zona impervia circostante il Castello di Acquafredda nel comune di Siliqua, dove sono stati svolti i simulati di intervento reale. Le attività hanno avuto inizio di primo mattino nella base militare di Elmas, dove le unità cinofile hanno familiarizzato con il velivolo, l’elicottero AB412, prima dell’imbarco, intorno alle 13:30, per essere elitrasportate nell’area di addestramento vero e proprio in località Casteddu de su dinai: qui sono state sbarcate per lavorare nell’area di ricerca e, a conclusione della perlustrazione dell’area, imbarcate per essere elitrasportate nuovamente ad Elmas. A bordo del Centro di Coordinamento Mobile i tecnici appositamente formati per la ricerca dispersi, erano in costante contatto radio con le UC.

L’esercitazione si è conclusa intorno alle 16:30 con il debriefing del personale coinvolto, volto al costante miglioramento delle attività future. Questa tipologia di eventi addestrativi, programmati periodicamente in collaborazione con gli altri Enti competenti in attività di soccorso SAR – Search and Rescue, rafforzano la sintonia tra le forze in campo chiamate in intervento e, soprattutto, garantiscono una formazione costante del personale impegnato ad operare in ambiente impervio.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.