• 23 Febbraio 2024
  •  

“Florinas in Giallo”, lo scrittore Enrico Pandiani inaugura giovedì la XIV edizione del festival

Enrico Pandiani
Gli altri ospiti della serata sono la giornalista e autrice Valentina Parasecolo e l’ex magistrato Gherardo Colombo.

FLORINAS. Con quattro giornate collegate dal tema “vittime”, prende il via giovedì 31 agosto “Florinas in Giallo. L’isola dei misteri”, il festival di letteratura gialla della Sardegna organizzato dal Comune di Florinas con il sostegno delle librerie Cyrano (Aghero) e Azuni (Sassari). Ad aprire la XIV edizione sarà Enrico Pandiani, uno dei principali autori di thriller a livello internazionale, creatore del commissario Mordenti e del suo affascinante team “les italiens”. Alle ore 20, in piazza del Popolo, Pandiani condividerà con il pubblico emozioni e aneddoti della sua prestigiosa vittoria al Premio Scerbanenco 2022 con il suo romanzo “Fuoco” pubblicato da Rizzoli.

La prima serata proseguirà con la presentazione della mostra “Penne criminali” di Angelo Montanari, che mette in luce 20 ritratti di investigatori tratti dal libro scritto insieme con Luca Crovi “La storia del giallo in 50 investigatori”. Previsti poi due incontri con la giornalista e autrice Valentina Parasecolo e l’ex magistrato Gherardo Colombo.

Gherardo Colombo e Valentina Parasecolo

Valentina Parasecolo ha lavorato per Servizio Pubblico, Vice, per Rai Cultura e si occupa di relazioni media al Parlamento Europeo. Converserà con la giornalista Stefania Divertito del suo romanzo d’esordio “Cronache private” (Marsilio), un giallo e una storia d’amore ambientato in un paesino al confine tra Lazio e Umbria negli anni Sessanta del boom economico e dell’allunaggio.

Gherardo Colombo, già magistrato, consulente delle Commissioni parlamentari d’inchiesta su terrorismo e mafia, è presidente della casa editrice Garzanti. Ha pubblicato diversi libri in cui ha divulgato con attenzione e scrupolo i concetti di democrazia, giustizia e cittadinanza. A Florinas, dialogherà con la giornalista Maria Francesca Chiappe di “Anticostituzione. Come abbiamo riscritto (in peggio) i principi della nostra società” (Garzanti). In questo libro, Colombo rilegge in modo provocatorio alcuni dei principali articoli della Costituzione italiana, ne smaschera le mancate promesse e ne illumina i punti ciechi.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.