• 18 Settembre 2021
  •  

Ospedale di Ozieri, vaccinati 624 operatori sanitari

Ospedale di Ozieri_vaccinazione Covid

All’ospedale di Ozieri sono stati vaccinati 624 operatori sanitari, a Sassari 642 e ad Alghero 1363.

Continua la campagna di vaccinazione degli operatori sanitari dell’ASL di Sassari contro il Covid-19. Negli ultimi sei giorni sono state inoculate tutte le 2.629 dosi ricevute confermando così il risultato del 100% nel rapporto tra dosi assegnate e dosi somministrate.

«Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti – sottolinea l’ASL Sassari – e di aver somministrato il 100% delle dosi ricevute. Nei Distretti Socio Sanitari di Sassari, Alghero e Ozieri, i team di vaccinatori stanno lavorando con la massima attenzione e puntualità per somministrare nel più breve tempo possibile tutti i vaccini».

A Sassari le vaccinazioni contro il Covid-19 sono iniziate nella giornata dell’Epifania. In quattro giorni il team di vaccinatori che opera all’interno del complesso sanitario di Rizzeddu ha somministrato tutte le 642 dosi ricevute. Mercoledì 6 gennaio sono state erogate 102 dosi, giovedì 7 gennaio le dosi sono state 144, venerdì 8 gennaio ne sono state somministrate 198 mentre nella giornata odierna sono state inoculate 198 dosi.

Nell’ospedale di Ozieri i vaccini sono arrivati giovedì mattina, 7 gennaio, alle 11:30 e alle 14:30 è iniziata la seduta vaccinale: in due ore al Segni sono state somministrate 102 dosi. Nella tarda serata di venerdì 8 gennaio sono arrivate altre 120 dosi che sono state erogate in giornata, mentre sabato 9 gennaio sono state somministrate 402 dosi per un totale di 624 operatori sanitari vaccinati.

Nella giornata odierna, nell’ospedale Civile di Alghero, sono state somministrate 498 dosi mentre ieri ne sono state erogate 360. Queste vaccinazioni si sommano alle 505 dosi già erogate lunedì e martedì scorso all’interno degli spazi del Centro Trasfusionale, per un totale di 1.363 dosi.

«A fronte di un incremento delle dose consegnate – aggiunge la ASL Sassari – siamo stati capaci di mantenere standard elevati e di somministrare agli operatori sanitari il 100% delle dosi assegnate. Questo dato, che mette in relazione le dosi somministrate rispetto a quelle consegnate e che viene utilizzato come indicatore di risultato a livello nazionale, continua a vedere l’Azienda al vertice nazionale del parametro di somministrazione vaccini per virus SARS-CoV-2».