• 22 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Referendum: a Cagliari manifesti del M5S oscurati da quelli della Lega. La denuncia in Prefettura

CAGLIARI. Un episodio grave è accaduto stamane a Cagliari. A denunciarlo i portavoce del M5S che impegnati in questi giorni nella campagna per il referendum del 20 e 21 settembre hanno trovato i manifesti che avevano di recente affisso negli spazi assegnati loro dal Comune, oscurati da altri manifesti con il simbolo della Lega, artatamente affissi sopra quelli del Movimento 5 Stelle che invitano a votare SÌ per il taglio dei parlamentari. Nello specifico, sono stati coperti i manifesti negli spazi di Via Stoccolma, via Venezia, via Ciusa, via Redipuglia, via Meilogu, Piazza Giovanni XXIII e viale Diaz.

“Un fatto grave – commenta il consigliere regionale del M5S Michele Ciusa  – per questo abbiamo già presentato una denuncia formale in Prefettura. Oltre ad oscurare i nostri manifesti, questi soggetti a noi sconosciuti hanno utilizzato uno spazio non regolamentare.

Spero che gli organi preposti prendano provvedimenti in merito. Nel frattempo, voglio sperare che si sia trattato di un mero errore. A parole la Lega dice di votare Sì, ma come dimostra una semplice lettura del loro manifesto, non viene data alcuna indicazione di voto. Tra l’altro, hanno pensato di coprire per bene i nostri manifesti, gli unici affissi da giorni a Cagliari che hanno un messaggio chiaro e inequivocabile. Vota SÌ”.