• 20 Settembre 2021
  •  

Scoprire la Sardegna con i nuovi “Itinerari Mediterranei”

“Itinerari Mediterranei” - Cala Goloritzè

Presentata una proposta di legge promossa dal consigliere regionale del M5S Roberto Li Gioi, dedicata alla creazione dei cosiddetti “Itinerari Mediterranei”.

CAGLIARI. Tra le tante proposte di itinerario si potrà scegliere la via dei Nuraghi, la via delle Piante Officinali, la via del Mare, e perfino la via del Vino. L’obiettivo è infatti l’individuazione, la valorizzazione e la promozione di nuovi percorsi turistici capaci di promuovere la Sardegna attraverso “sentieri concettuali” che, tappa dopo tappa, consentano ai cittadini di visitare diversi siti di interesse collegati da un comune denominatore: storico, culturale, religioso ma anche naturalistico, ambientale, sportivo, enogastronomico.

È questo l’ambizioso obiettivo della Proposta di legge promossa dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Roberto Li Gioi, dedicata alla creazione dei cosiddetti “Itinerari Mediterranei” e presentata ieri a Cagliari.

“Itinerari Mediterranei”, Conferenza stampa con i consiglieri regionali del M5S
Conferenza stampa con i consiglieri regionali del M5S

«Gli ‘Itinerari Mediterranei’ sono una sorta di filo immaginario – spiega Li Gioi – e costituiscono un valido strumento per la valorizzazione dei territori della nostra isola e delle relative produzioni al fine della loro conoscenza, fruizione e commercializzazione. Con questa proposta di legge intendiamo certificare nuovi percorsi turistici caratterizzati da elementi di tipicità, di cui faranno parte siti certificati e quindi in grado di garantire determinati standard di qualità»

«Il progetto di costituzione, realizzazione e gestione dell’itinerario – entra nei dettagli il consigliere pentastellato – dovrà essere presentato alla Regione da un Comitato promotore, senza scopo di lucro, del quale possono fare parte le imprese, le organizzazioni, le associazioni ed i soggetti, privati e pubblici, aventi interesse alla realizzazione dell’itinerario. Sarà compito del Comitato, inoltre, gestire i necessari rapporti con gli enti locali e occuparsi della campagna informativa dedicata all’itinerario. A tal fine, lo stesso potrà ottenere un contributo regionale fino al 40 % dell’investimento totale per la realizzazione di cartellonistica, infopoint, punti espositivi, di degustazione e di commercializzazione».

«Oggi presento questa proposta di legge con l’auspicio che, terminato questo difficile periodo di emergenza sanitaria e di crisi economica, il settore del turismo possa tornare ad essere il più grande volano per l’economia della nostra regione. L’auspicio – conclude Li Gioi – è che tutti i settori che ruotano attorno al turismo in Sardegna possano crescere e risollevarsi con rapidità. Gli itinerari Mediterranei, in ogni modo, rappresentano una grandissima opportunità, non solo per il prossimo presente ma anche e soprattutto per il futuro dell’intera Sardegna».